Riceviamo e pubblichiamo

Ieri con il Lecce il Siena ha fatto la sua onesta partita anzi per 70 minuti ha tenuto bene il campo e giocato meglio dei nostri avversari …. Abbiamo sbagliato troppo sotto porta per non parlare dell'arbitro …… Quello che non va e' che dopo il rigore del 2-1 molto generoso La squadra non ha giocato più e si e' rassegnata alla sconfitta prendendo altri due gol che non contavano più niente ma che alimentano solo polemiche e malumore nei tifosi . Cmq concludo col dire tutti uniti verso lo stesso risultato senza polemiche e sopratutto noi siamo il Siena che si deve salvare quindi ci sta di essere li in classifica ……. Anche all'ultimo minuto la salvezza va bene meglio prima ma cmq ogni salvezza nostra e' uno scudetto delle grandi …. Quindi basta GUFI e SPEUDO TIFOSI e FORZA SIENA ………..
Francesco Ghini

 

Non siamo il Barcellona e questo si è visto. Ormai è il solito refrain, il Siena fuori casa non riesce a pungere come fra le mura amiche. Questo non ci conforta, visto che questo mese di scontri diretti, ci giocheremo la permanenza in serie A e una partita l’abbiamo già fallita.
Quando la  Robur riesce a mantenere salda la concentrazione per tutta la gara e fare gioco di squadra, riesce a ottenere dei buoni risultati, ma quando questi elementi vengono meno, ci smarriamo e non sappiamo più trovare il giusto passo. Ieri è bastato che alcuni episodi ci penalizzassero e siamo andati subito in bambola. I giocatori bianconeri  devono essere consapevoli , che la squadra deve essere più forte anche delle situazioni che tendono a penalizzarci ed è proprio in quei frangenti che bisogna tirare fuori i cosiddetti attributi.
Mercoledì aspettiamo una prova di carattere dall’undici bianconero, per cancellare questa prestazione deludente. Adesso incedere sempre con i soliti discorsi su quello che doveva essere fatto e non è stato fatto è ormai pura dietrologia; la squadra è questa, con i suoi limiti (e sono molti) e i suoi pregi e bisogna sostenerla fino alla fine, perché il calore dei tifosi, soprattutto in casa, non può mancare.
LALLO MENICONI.