Riceviamo e pubblichiamo

Ciao amici tifosi della robur, stasera con la vittoria sugli odiati romanisti, la squadra ci ha dato l'ennesima dimostrazione di compattezza e che abbiamo un gruppo affiatato, che lotta insieme, e prende il coltello trai denti, come oggi, quando cè stato  da difendere il risultato a tutti i costi. Per essere obbiettivi, già potevamo chiudere la partita nel primo tempo, se per poca fortuna, i tiri dei nostri ragazzi non si sono insaccati. Oggi mi è piaciuta la prova della difesa che si è chiusa ermeticamente e pegolo ha dimostrato un'altra volta la sua bravura, respingendo in calcio d'angolo una punizione del lezioso e borioso eric la mela, punizione inventata di sana pianta dall'arbitro rocchi. Devo dire che perinetti ha l'occhio lungo, e ci disse in sede di calciomercato che aveva seguito per un'anno e mezzo con insistenza luigi giorgi, e oggi, alla luce delle due positive prove con juve e roma, devo dire che è l'ennesimo acquisto azzeccato del nostro direttore dell'area tecnica. Per questo motivo chiederei al presidente, al sindaco, allo sponsor, di fare velocemente un tavolo di trattativa e degli incontri, per mettere perinetti nelle condizioni di restare alla guida dell'area tecnica, perchè è un professionista serio e che con poche risorse economiche è pur riuscito a trovare gente all'altezza della categoria. Il momento più bello è stato quando l'arbitro ci ha fischiato il rigore, netto, ho avuto un brivido, come una sensazione che mi diceva, dai massi, ora si fa goal, e si dedica la vittoria al guaspa. Al momento che calaiò ha insaccato la palla e siamo esplosi in un'urlo liberatorio in faccia a quell'antipatico di stekelemburg, ho alzato la testa al cielo e ho avuto come la sensazione che il nostro amico guaspa fosse li che esultava insieme a noi, come sempre faceva. Da brividi è stata la dedica al guaspa, con le parole stupende e toccanti dell'amico giacomo muzzi, il nostro speaker che non cambierei con nessun altro speaker, perchè quel citto, giacomo, ha una sensibilità che parecchie persone se la sognano, e sono fiero e orgoglioso di essere suo amico. L'unica nota negativa è stata la poca sportività degli avversari che durante il ricordo del guaspa hanno iniziato alcuni cori di cattivo gusto, dimostrando oltremodo che sono incivili e insensibili, ma dai che c vuoi fare so romanisti, non c'arrivano a capillo. Altro momento struggente e toccante è stato a fine partita, quando abbiamo dedicato un'altra volta i cori al guaspa, perchè si signori miei, questa vittoria è tutta sua, si questa vittoria è tutta tua lorenzo guasparri, amico nostro, che noi comunemente ti chiamiamo guaspa, e continueremo a farlo, portando avanti dentro il nostro cuore, scolpito come nelle pietre della tua siena, il tuo dolce ricordo.

Ragazzi stiamo vicini alla squadra, perchè gli obbiettivi sono li a portato di mano, sosteniamoli, perchè nel prossimo mese affronteremo partite importanti dove è vietato sbagliare, e dove è necessario e importante il nostro apporto, per far sentire il nostro calore ai ragazzi che scendono in campo. Ricordiamoci poi che il 21 marzo giochiamo a napoli il ritorno per il sogno, per la storia, quindi chi può vada in trasferta a napoli, perchè se passiamo il turno, non solo entriamo nella storia, ma stacchiamo il pass per l'europa league, il sogno del compianto de luca, quindi testa in cassetta e tifare. 

 Un'abbraccio a tutti voi e sempre forza la robur

 Bellaccini Massimiliano