Riceviamo e pubblichiamo

Vorrei replicare ad una lettera pubblicata sul FOL a firma Guido Barbi.

Avendo fatto parte del gruppo dei contestatori ieri sera e seguendo il consiglio del suddetto, stamane sono andato a farmi vedere da uno, bravo parecchio. Mi hanno detto che tutto va bene, in tal senso vorrei rassicurare il Sig. Barbi.

Condivido i complimenti alla squadra, condivido le critiche all'arbitraggio, ma, da tifoso semplice quale sono, che non si permette di giudicare il grado di passione degli altri, non demonizzo ne' derido coloro i quali, per freddo o per altre questioni, non se la sono sentita di venire allo stadio ieri sera. Va bene cosi', li attendero' per altre partite per godere insieme, senza mostrare l'annata del primo abbonamento come fosse un buon vino, delle gioie che anche quest'anno la nostra Robur ci fa godere.

Peggio, parecchio peggio, a parer mio, e' stato l'atto di infamia di aver ceduto nella famosa partita con l'Inter il proprio abbonamento agli inter-tristi, gratuitamente o in cambio di denari. Ecco, quelli si' che non sono tifosi, secondo me! Ma sicuramente il nostro Barbi, abbonato da una vita, non sara' stato uno fra quelli.

Chiudo: abbiano pazienza, i benpensanti. Sarebbe inutile scrivere qui le ragioni della contestazione di ieri sera alla proprieta', non e' questo il motivo del contendere. In una citta' che negli ultimi anni e' stata distrutta soprattutto per la mancanza di critica dal basso, capisco che vedere una cinquantina di sbandati che chiedono risposte ad alcune domande, faccia male. Stiamo lavorando anche per Lei, Sig. Barbi. Ci sostenga se puo'.

Simone Bernini
Contestatore da una vita
Focillato da alcuni mesi