Riceviamo e pubblichiamo

E’ la prima volta che intervengo sul sito e vorrei fare alcune mie considerazioni sul contenuto della lettera a firma Francesco Gozzi qui pubblicata. Per prima cosa volevo precisare che non basta divertirsi dietro il Siena negli ultimi dieci anni che hanno visto i bianconeri protagonisti in serie B e in serie A. Posso tranquillamente affermare che, avendo forse un’età diversa e certamente più elevata del sig.Francesco, ci siamo certamente divertiti o arrabbiati anche a vedere la Robur in campi come Lumezzane, Saronno, Nola, Barletta o Rende per non parlare degli ormai lontani nel tempo Ponsacco o Quarrata. Vorrei poi riferirmi alla “ contestazione “ dei tifosi della curva sotto la sede del Siena di giovedì. Siamo veramente sicuri che le proteste siano sempre inopportune sia per il luogo che per i tempi? Se non ci fosse stata la reazione dei tifosi, da tanti avversata, contro Paganini a suo tempo il Siena sarebbe arrivato dove è ora o sarebbe sparito come qualcuno paventava allora? Anche la contestazione contro il Presidente DE LUCA andrebbe ricondotta al tempo e ai problemi del momento ( ricordate che personaggio era il presidente Goti ?). Quindi diamo a tutti la possibilità di esprimere il proprio parere anche perché come tutti sappiamo i presidenti,i direttori sportivi,gli allenatori,i giocatori passano nel tempo mentre l’unica cosa che conta è la maglia bianconera che , a prescindere , va seguita ovunque. L’ amore e l’interesse per la ROBUR si può quindi certamente dimostrare anche uscendo dai soliti canoni della condiscendenza e senza aver timore di urtare la suscettibilità di qualcuno.
Fabio Cannoni