Ricciardo: “Per vincere servirà creare un gruppo dentro e fuori dal campo”

Intervistato dal portale notiziariocalcio.com, il neo attaccante bianconero Giovanni Ricciardo ha parlato della scelta intrapresa: “Approdo in una piazza blasonata, una città bellissima, con il direttore Perinetti che non ha bisogno di presentazioni ed un campione del mondo come Gilardino in panchina: insomma, di motivi ne avevo. Per non parlare del fatto di poter rigiocare davanti ad una grande pubblico. Ci tengo, a proposito, a ringraziare i miei agenti Maurizio Casilli ed Angelo Rea, che hanno sempre lavorato tantissimo per me. Cosa serve per vincere? Sempre le stesse cose: grande fame, sana ignoranza e, soprattutto, grande equilibrio per tutto l’anno. Dobbiamo creare, poi, un gruppo importante, sia fuori che dentro al campo”.

Fonte: Fol