Rettifica da rettificare

Forse il Sig. Marco Mari avrebbe dovuto documentarsi un po’ meglio prima di pubblicare “rettifiche” che in realtà non sono assolutamente esatte.

Se si fosse documentato il Sig. Marco Mari  avrebbe saputo che il Grosseto venne condannato in un primo filone di inchiesta, deciso dalla Disciplinare il 3 maggio  2012, a sei punti di penalizzazione per scommesse relative a ben 8 partite.

Il 22 agosto, nell’ ALTRO giudizio, la disciplinare, in data 10 agosto,  condannò il Grosseto alla retrocessione , altri 6 punti da scontare nella serie inferiore e 5 anni di inibizione con proposta di radiazione per il presidente Camilli.

QUESTO è il processo in cui il Siena ha patteggiato i -6 invece dei -6 e 100.000 € inizialmente chiesti da Palazzi.

Il Grosseto ha appellato la sentenza ed in data 22 agosto  la Corte di Giustizia, secondo grado di giudizio, ha  COMPLETAMENTE ASSOLTO sia la società che il suo Presidente.

A dimostrazione che , pur con tutte le pecche e le ridicole norme, qualche volta anche la giustizia sportiva da ragione anche alle piccole società, purchè le stesse abbiano la volontà di opporsi ad ingiustizie invece di  concordare la pena con l’accusa.

 

Patrizio Pugliese