Resoconto della riunione FISSC di Frosinone

La proiezione di un filmato, realizzato dal Centro Coordinamento FROSINONE, ha ufficialmente aperto la periodica assemblea dei Centri Coordinamenti affiliati alla F.I.S.S.C. ospitata nei giorni 24/25 Marzo, nel centro congressi " Terme Pompeo " a Ferentino ( Fr ). Impeccabile l'organizzazione ed il clima di simpatia con cui il coordinamento locale ha accolto i Coordinamenti rappresentanti le squadre di Roma; Milan; Inter; Napoli; Chievo; Perugia; Spal; Hellas Verona; Cesena; Mantova; Treviso; Salernitana. Dopo il saluto all'assemblea da parte del presidente del Centro Coordinamento Frosinone, Massimetto Armellini, il presidente della F.I.S.S.C Francesco Lotito, dopo i dovuti ringraziamenti, ha introdotto il dibattito relativo alle tematiche che quotidianamente coinvolgono le tifoserie organizzate. A rendere ulteriormente interessante ogni argomento trattato, hanno contribuito con i loro puntuali e preziosi interventi, il Direttore Generale del Frosinone calcio Ernesto Salvini, i sindaci di Frosinone, Nicola Ottaviani e di Ferentino Antonio Pompeo. Prezioso e molto partecipato l'intervento della Dottoressa Antonella Chiapparelli, accompagnata da Stefano Mancini, in merito ai rapporti tra le forze dell'ordine e le tifoserie. Ampio e partecipato, comunque, l'intero dibattito che ha spaziato sulle tematiche relative alla tutela soprattutto di quella parte della tifoseria rappresentata dai Club organizzati che merita e necessita di maggior attenzione da parte di tutte le istituzioni. Ci vuole credibilità da parte di chi si occupa del mondo del tifo, ci vuole maggior relazione e comunicazione tra i vari organi collegati al mondo calcistico, va evitata l'esasperazione e valorizzato il merito di chi si impegna ogni giorno nel veicolare il tifo,  modulando le scelte ed evitando di gettare tutto nel calderone mediatico dove, spesso, risaltano solo le negatività. Ribadita ancora una volta la necessità di valorizzare la figura degli SLO,  da parte delle società, per valorizzare il compito dei Centri di Coordinamento che devono impossessarsi del ruolo di riportare il grande pubblico negli stadi.