Reginaldo saluta Siena e l’Italia

Ancora è presto per parlare il giapponese, magari lo farò tra qualche mese. All'inizio parlerò inglese". Scherza ma non troppo, Reginaldo Ferreira da Silva, che attraverso TuttoMercatoWeb si congeda dall'Italia per affrontare la nuova esperienza giapponese, al Jef United. Ma tredici anni non si dimenticano. "Dopo tredici anni in Italia ho voluto cambiare aria, vado in prestito con diritto di riscatto. Avevo voglia di giocare altrove".
Tutto chiaro. Ma perché il Jef United?
"Hanno ambizioni importanti. Ho fatto una scelta di vita, sono contento perché mi hanno voluto a tutti i costi, sono venuti a cercarmi più di una volta e hanno dimostrato un grande interesse nei miei confronti. Cercherò di ripagarli sul campo".
In Italia – e non solo al Siena – lascia un buon ricordo.
"Ringrazio di cuore tutti coloro i quali mi sono stati vicini. I tifosi del Siena e la società, per tutto. Dico grazie a tutti per i tre anni passati insieme, anche se c'è stata una retrocessione siamo subito risaliti. Ho dato tutto me stesso. In Italia sono stato bene e ho sempre avuto allenatori sinceri, che mi hanno sempre detto ciò che pensavano. Al di là di possibili problemi. Tra i tecnici con cui mi sono trovato bene c'è anche Sannino, che ho già ringraziato in privato e ne approfitto per rifarlo pubblicamente attraverso TuttoMercatoWeb. Grazie a tutti, davvero".
Fonte: Tuttomercatoweb