Reggina-Pescara 2-3

l cambio del tecnico non porta novità in casa Reggina con Castori al debutto sulla panchina amaranto dopo l'esonero di Atzori.
Partita molto brutta la Reggina sembra in stato confusionale ma al 36’ fortunatamente passa in vantaggio con un clamoroso autogol di Schiavi che nel tentativo di spazzare l’area colpisce male il pallone e spiazza Belardi (1-0)
Al rientro in campo subito prende il pallino del gioco il Pescara che si fa vedere con un tiro di Balzano da fuori area e all’8’ pareggia su calcio di rigore trasformato da Maniero, per un netto fallo di mano di Sbaffo: 1-1 e tutti ad abbracciare Pasquale Marino. Il Pescara approfitta delle difficoltà della squadra di casa e al 14’ passa in vantaggio con Politano con un bolide da fuori area (1-2) e al 18’ fanno "tris" con l’ex Ragusa, il quale non esulta. Reggina stordita che ha il suo scatto d’orgoglio nel finale di gara quando al 43’ accorcia le distanze con Gerardi subentrato a Cocco (2-3). I 4’ di recupero sono interminabili per il pubblico di casa, il quale incita a più non posso i propri beniamini per arrivare al pareggio risultato, invece, che rimane inchiodato sul 3-2 per gli ospiti con Marino che salva la sua panchina e portato in trionfo. Per la Reggina è notte fonda.
Il tabellino
REGGINA: Benassi; Maicon, Lucioni, Ipsa, Adejo; Rigoni, Strasser, Dall’Oglio (72' De Rose); Sbaffo (56' Falco); Di Michele, Cocco (65' Gerardi).
A disposizione: Zandrini, Louzada, Di Lorenzo, Gentili, Caballero, Maza.
Allenatore: Sig. Castori
PESCARA: Belardi; Zauri, Schiavi, Cosic (46' Bocchetti); Balzano, Brugman, Rizzo, Rossi; Ragusa, Maniero (71' Mascara), Politano (87' Cutolo).
A disposizione: Pigliacelli, Viviani, Vukusic, Bocchetti, Fornito, Padovan, Zuparic.
Allenatore: Sig. Marino
Marcatori: 36' aut. Schiavi (R), 53' rig. Maniero, 60' Politano, 63' Ragusa (P), 89' Gerardi (R)
Arbitro: Sig. Nasca di Bari
Ammoniti: Politano (P), Sbaffo (R)

Fonte: Fedelissimo online