Reggina-Cittadella e quel rigore che fa discutere

Qualcuno lo ha definito un caso, per molti ci sarà uno strascico che durerà per giorni, mentre oggi le parti in causa oggi hanno detto la loro. Ripercorriamo i fatti: Reggna-Cittadella, minuto 90, l’arbitro Nasca concede un rigore per una presunta manata di Pellizzer a a Fischnaller. Rigore, con i giocatori del Cittadella che accerchiano Gerardi, intimandogli di sbagliare il rigore (in particolar modo Coly come si evince dal video: https://www.youtube.com/watch?v=5ihkdao6fWI). Dagli undici metri il reggino calcia, ma il portiere ospite Di Gennaro intuisce e in tuffo respinge il pallone. Finisce la gara, ma inizia un acceso battibecco tra le due squadre e nel sottopassaggio all’uscita dal campo è successo di tutto e potrebbero esserci pesanti conseguenze disciplinari per diversi giocatori delle due squadre.

Questo quello che abbiamo appreso dopo aver letto cronache scritte da entrambi le parti per un episodio che ha fatto molto parlare di sé. Finita qui? Assolutamente no. Oggi il Cittadella sul proprio sito ufficiale ha diramato un comunicato. Motivi? Un articolo di Michele Criscitiello che si era scatenato contro i veneti sul sito tuttob.com. Ecco il comunicato:

La Società A.S. Cittadella Srl, preso atto delle dichiarazioni rese dal Signor Michele Criscitiello sul portale www.tuttob.com al termine della partita tra Reggina e Cittadella del 26 aprile scorso, ritenendo strumentali, diffamatorie e totalmente infondate le allusioni circa presunti illeciti sportivi ed irregolarità relative allo svolgimento della gara, contesta tali affermazioni e si riserva sin d’ora di agire a tutela delle proprie ragioni sia in sede civile che penale”.

Inoltre, sempre a tuttomercatoweb.com, ha parlato il direttore generale del Cittadella Stefano Marchetti:
"Ci sono state delle affermazioni gravi, chi le ha fatte ne risponderà in sede civile e penale. Giudicheranno gli avvocati. Il sottoscritto e la mia società abbiamo una moralità. La nostra storia parla per noi. E poi Gerardi ha calciato il rigore in maniera straordinaria, ma davanti aveva un portiere che giocherà in serie A e in Nazionale. Il danno lo abbiamo subito noi… e mi sento dire anche certe cose? Chiariremo ogni cosa davanti ad un giudice. Parliamo di cose assurde, che non esistono.
Cosa ha detto Coly a Gerardi? "Il problema non esiste. A volte succede che nel calcio cerchi di scoraggiare psicologicamente l'avversario. Così si commenta il nulla, ne risponderemo nelle sedi opportune".

Se invece non ci sono al momento dichiarazioni  sull’accaduto di parte calabrese, è intervenuto sul caso, a TuttoB.com, l’amministratore delegato del Padova Andrea Valentini:

"Le immagini parlano chiaro: è una partita inquietante. Sono chiarissime le parole, o meglio il labiale, di Coly e poi succede che Gerardi non tira alta la palla, ma bassa. Un’altra aggiunta: vorrei capire se l’arbitro Nasca, che già ha commesso un errore facendo un’espulsione completamente sbagliata, non abbia realmente sentito niente. Erano tutti nei pressi dell’episodio quindi immagino che anche lui abbia sentito qualcosa. Dalle immagini si vede chiaramente che tutti gli assistenti di gara sono vicini, se Nasca ha captato qualcosa perché non è intervenuto?
Controlli da parte della Procura Federale? È inutile fare controlli dopo svariati mesi, a quel punto servono a poco e non stabiliscono la regolarità di un campionato. Bisogna intervenire immediatamente. Di elementi ce ne sono più che a sufficienza. In particolare per gli episodi di Reggina-Cittadella ci si può basare sulle immagini, sulle dichiarazioni di un presidente, di un ex presidente e di un allenatore. Quindi che facciano delle indagini immediate e che indaghino anche sulla regolarità amministrativa delle società
". 

Fonte: Fedelissimo Online