Reggiana a +7, il Cesena frena e si fa agganciare. Crollo verticale di Gubbio e Carrarese

Con qualche difficoltà in più del previsto, la Reggiana si libera anche della pratica Alessandria centrando il nono successo nelle ultime dieci. Finisce 3-2 per gli uomini di Diana (a segno con Lanini, Laezza e Guglielmotti), che adesso guidano la classifica con ben sette lunghezze di margine sulla coppia Cesena-Entella. I romagnoli si fanno fermare sul pari da una coriacea Fermana (a De Rose risponde Fischnaller), mentre la Virtus aggancia il secondo posto grazie al roboante successo per 4-0 (in rete Corbari, Merkaj, Rada e Zamparo) ai danni di una Carrarese irriconoscibile. Chi non se la passa bene è anche il Gubbio, al quarto ko consecutivo dopo che a passare al ‘Barbetti’ è l’Ancona nello scontro diretto; decisivo Petrella a metà primo tempo. Torna invece al successo il Fiorenzuola, corsaro al ‘Porta Elisa’ di Lucca grazie alla rete in apertura di ripresa di Currarino. Resta momentaneamente fuori dalla zona playoff il Rimini, che torna dalla difficile trasferta di Olbia con un punto. I biancorossi vanno sotto per effetto della rete del solito Ragatzu, ma bomber Santini regala il pari ai suoi a cinque minuti dalla fine.

Il blitz esterno della Torres al ‘Galli’ complica invece i piani rimonta dell’Imolese, ancora mestamente ultima dopo la sconfitta casalinga contro la formazione sassarese. È Diakite a regalare un altro successo a Sottili e i suoi, adesso più al sicuro dalle zone calde. Finisce 1-1 invece la delicata sfida tra Recanatese e San Donato Tavarnelle. Il fresco ex bianconero Bianchi apre le marcature al ‘Tubaldi’, poi è il solito Sbaffo a ripristinare la parità. Rinviata per maltempo Vis Pesaro-Pontedera. (J.F.)

La classifica dopo la ventitreesima giornata

Fonte: Fol – Foto: Facebook Torres Sassari