Rastelli: “Domani affronteremo una grande squadra”

Giorno di conferenza in casa Avellino. Dopo che in settimana c'è stata la conferenza stampa di Mariano Arini, questo pomeriggio mister Massimo Rastelli ha analizzato la settimana dopo la sconfitta di Bari e la sfida delicata di domani sera con il Siena: "Naturalmente nessuno ha dimenticato la gara di andata. Soprattutto quello che successe nel primo tempo e quando tornammo a casa con un risultato ingiusto. Domani speriamo di mettere in campo ciò che abbiamo preparato contro una squadra molto forte. Una squadra che ha fatto più gol di tutti e che ha moltissimi giocatori che hanno giocato in serie A. Dovremo dare il meglio di noi per fare un risultato positivo. Aldilà dei moduli sono sempre duelli uno contro uno. Dovremo essere bravi a fermare giocatori importanti come Rosina".

Modulo del Siena: "Sicuramente giocheranno con tre attaccanti ed ultimamente giocano con la difesa a tre quindi com un 3-4-3, ma non danno mai punti di riferimenti. È una squadra difficile da affrontare che se non avesse la penalizzazione sarebbe seconda. Noi però aldilà degli avversari possiamo ed abbiamo messo in difficoltà chiunque". Ritorno di Zappacosta e al 3-5-2: "Per quanto riguarda Davide, si è allenato con noi in gruppo e quindi è convocato. Sul modulo scioglierò i dubbi domani. Castaldo invece si è allenato un po' a singhiozzo. Devo valutare meglio le sue condizioni. Oltre il modulo sarà importante l'impostazione".

Maggiore consapevolezza dei propri valori e squadra più spregiudicata: "Per me vincere a Bari significava tantissimo. L'avevamo preparata in quel modo ed ho cercato di vincerla fino alla fine. Per me un punto in più o in meno non significava nulla. Con poco possiamo arrivare a questa fatidica quota 50 punti". Sono partite che ti danno tantissimi stimoli. Sono una delle squadre più forti e pericolose anche se per le loro caratteristiche ti permettono di giocare un po' di più. Inoltre giocare in case può darci qualcosa di più".

Mancanza di cinismo e mancanza di gol degli attaccanti e incontri ravvicinati: "Per me la partita più importante è quella di domani e non contano gli impegni ravvicinati. Manderò sempre la migliore squadra in più. Nel girone di ritorno stiamo giocando meglio, però non abbiamo i risultati che meritiamo. È chiaro che gli attaccanti quando segnano non sono contenti però arriveranno altri periodi. Non siamo concreti perchè abbiamo tante occasioni ma sfruttiamo poco, il cinismo è un'altra cosa".

Miglior centrocampo della B come dice il presidente?: "Abbiamo un centrocampo molto completo che abbina intensità alla forza fisica. È chiaro che ci sono mancate altre qualità. Il giocatore che mi ha dato qualcosa in più quando è subentrato è Angiulli".

Dobbiamo pensare a trarre il massimo da ogni singola gara, sperando di portare a casa punti pesanti. Per quello che abbiamo fatto i ragazzi meriterebbero qualcosa in più. Nel girone di andata forse abbiamo vinto partite equilibrate. Ore le cose si sono pareggiate e spero che ricominciamo a vincere".

Fonte: tuttoavellino.it