RANIERI: DOBBIAMO CHIUDERE BENE IL 2007

Sembrava ieri che la Juventus di Claudio Ranieri muoveva i primi passi a Pinzolo ed è già tempo di chiudere la prima parte della stagione. Finisce il 2007 e, sebbene alla chiusura del girone d’andata manchino due gare di gennaio, il tecnico può già fare un primo bilancio. “Sono contento ma non soddisfatto, credo che possiamo ancora migliorare. Basti pensare che non ho quasi mai avuto a disposizione Camoranesi. Devono crescere ancora i singoli e crescendo loro migliorerà la squadra. I punti? Abbiamo quelli che ci spettano. A volte doveva avere di più, altre volte li abbiamo presi senza meritarli del tutto. Mi va bene così. Il gruppo? Sono contento di come si è comportato e quindi nel mercato di gennaio non arriverà nessuno”. Per chiudere alla grande l’anno solare, manca però ancora una partita. All’Olimpico arriva il Siena e per i bianconeri potrebbe essere l’occasione buona per chiudere al meglio l’ultimo ciclo. Dopo la pausa per le nazionali di metà novembre, la squadra ha centrato tre vittorie e un pari (a Milano, con tanti rimpianti) e aggiungere altri tre punti sarebbe la ciliegina sulla torta. Battere i toscani, ma ad una condizione, spiegata proprio da Ranieri: “Dobbiamo fare meglio rispetto alla gara con la Lazio. Una volta ti può andare bene, due no. Io non sono stato soddisfatto, ma neppure i ragazzi e questo è positivo. Per questo mi attendo massima attenzione, concentrazione e qualità”. Sulla carta e guardando i precedenti, il match con il Siena potrebbe essere quello giusto per festeggiare al meglio il Natale. Ma il tecnico romano sa quali sono le insidie da cui guardarsi: “Intanto siamo alle prese con l’influenza di alcuni dei nostri e solo domani potrò fare la formazione. Ai ragazzi l’ho detto per tutta la settimana che la partita sarà come quella con l’Atalanta. Loro si chiuderanno, presseranno e ripartiranno. Affrontiamo una squadra tornata compatta dopo il ritorno di Beretta. Già l’anno scorso ha vinto molte volte fuori casa, per questo dobbiamo stare attenti e concentrati. Ma dobbiamo vincere e chiudere bene il 2007”.
Fonte: www.juventus.com