Quindici giorni alla fine del mercato

16 agosto, -15 alla chiusura del mercato (oltre che giorno abbastanza noto dalle nostre parti…). In un mercato all’insegna del risparmio e dove nessuno ha fatto colpi di rilievo, la Robur si appresta a sfoderare in queste ultime due settimane i colpi decisivi per completare la rosa.
Quattro, forse cinque gli elementi che il direttore Antonelli e il presidente Mezzaroma proveranno a prendere per dare a Cosmi un gruppo competitivo e in grado di compiere l’impresa di salvarsi nonostante il -6.
Arriverà un difensore, forse due: Caldirola è davvero ad un passo, o almeno così pare, in alternativa o insieme sotto con Uvini, brasiliano classe  ’91, capitano dell’Under 20 verdeoro e presente nella nazionale Olimpica, oltre ad aver già esordito nella nazionale maggiore. Due giovani di ottime speranze, che insieme all’esperienza di Paci e Contini dovranno ridare quell’affidabilità a un reparto falcidiato dal calcio scommesse.
A centrocampo la zona centrale sembra ben affollata e coperta, visto che anche Valiani dovrebbe agire da mezz’ala e ci sono altri 4-5 giocatori in grado di ricoprire i 3 ruoli centrali. Per il ruolo di esterno destro è sfida tra Mannini e Angelo, anche se qui dovrebbe arrivare un nuovo acquisto. Il sogno si chiama Mesto (occhio anche al Napoli che lo segue come vice Maggio), la realtà dice che forse solo in chiusura di mercato si arriverà ad un giocatore di spessore.
Ed infine l'attacco, il reparto che probabilmente verrà maggiormente rivoluzionato in quest’ultimo scampolo di agosto. Calaiò è certo di rimanere e anche Bogdani farà parte della rosa, per il resto ci sono molti interrogativi. Comunque vada le operazioni in uscita saranno subordinate alle eventuali entrate e quindi Paolucci e Giannetti partiranno solo in caso di nuovi arrivi. Rosina, come noto, dovrebbe risolvere il contratto con lo Zenit e firmare, andando ad occupare il ruolo di seconda punta, come spesso provato di Cosmi. Poi manca il centravanti: la società punta forte su Floccari, in prestito o al massimo in comproprietà ma pur sempre senza un esborso economico di rilievo e con la Lazio che partecipi in maniera importante all’ingaggio del giocatore, superiore al milione di euro. L’ultima 9dea si chiama Guidetti, 20 reti al Feyenoord e di proprietà del Manchester City, che lo vuol mandare a fare esperienza. Centravanti vecchio stile, prima punta pura è considerato come uno dei talenti emergenti, ma sarebbe pur sempre una scommessa.
In breve, è questo il quadro a -15 dalla fine del mercato, con la consapevolezza che l’ultima settimana potrebbe succeder di tutto visto anche l’immobilismo di quasi tutte le squadre. Giocatori che fino ad ora hanno rifiutato qualsiasi destinazione, o volevano convincere i rispettivi club, possono cedere alle lusinghe delle altre; le big, o presunte tali possono avere qualche esubero o giovane da piazzare in squadre dove possono giocare. Allora buon lavoro Direttore Antonelli, il Siena ha dimostrato di esserci e da adesso maggiormente delle altre deve esser pronto a chiudere qualche acquisto importante, già per la prossima settimana in modo di presentarsi al via del campionato già quasi al completo. Mezzaroma, Antonelli e Cosmi, tutti insieme, come in foto per arrivare all'obiettivo chimato salvezza.(LC)

Fonte: Fedelissimo Online