Qui Colligiana – Parola d’ordine della tifoseria biancorossa: «Tutti a Siena»

Qui Colligiana – Parola d’ordine della tifoseria biancorossa: «Tutti a Siena»

I manifesti giganteggiano da giorni in ogni angolo della città: «Tutti a Siena!». Il popolo biancorosso attende con trepidazione il giorno di Siena-Colligiana, come un evento speciale da vivere in modo speciale.
La mobilitazione per la trasferta è piena e tutto è già organizzato: il ritrovo è fissato per domenica alle 13 nel parcheggio pubblico di fronte alla cristalleria Rcr e i biglietti in prevendita possono essere prenotati entro oggi inviando una e-mail a colligiana1922 @hotmail.it o chiamando il 3388681108 e ritirati presso la sede della società entro sabato. «Per noi colligiani il derby vero è quello con il Poggibonsi, ma questa partita ha indubbiamente qualcosa di particolare, impossibile non esserci: si va in uno stadio dove fino a ieri sfilava la Serie A! — afferma Alessio Becchi, uno dei supporter storici della Tribuna nord —. Capisco che per la Robur trovarsi in Serie D sia come era stato per la Colligiana trovarsi in Terza categoria, ma i tifosi bianconeri fanno bene ad essere tanti e vicini alla loro squadra. Abbiamo grande rispetto per loro e per il Siena, al quale auguriamo di vincere il campionato e di tornare presto nelle categorie che gli spettano di diritto. Da parte nostra vogliamo dare una pennellata di biancorosso allo stadio, per dire che la Colligiana e i suoi tifosi ci sono e testimoniare il nostro orgoglio di essere colligiani, in un grande stadio e di fronte a una grande squadra e a una grande tifoseria. Non so quanti saremo, sicuramente pochissimi rispetto ai 4.000 bianconeri, ma non andiamo a ‘combattere’, tutt’altro, ci sentiamo come ‘invitati a una festa’. Ad Alghero, nel 2007 in Coppa Italia, eravamo 7 e gli altri 3.500 e fu una bellissima festa di sport. La stessa che deve essere domenica a Siena». (Alessandro Vannetti)

Fonte: La Nazione