Quella mia rete che condannò il Grosseto

Grosseto-Siena è sempre stato un incontro molto sentito, soprattutto da parte grossetana e molti sono i ricordi e gli aneddoti legati a questa partita.

Ne parliamo con Gigi Rosseti, storica voce della Robur che, quando vestiva la maglia bianconera, si si è trovato spesso ad affrontare i maremmani e in un’occasione riuscì a segnare la rete che condannò i torelli ad una cocente sconfitta casalinga.

“Ricordo come fosse ieri quella partita, vincemmo per 1-0 con una mia rete. Era il 19 marzo del 1972 e il Siena, dopo qualche anno di difficoltà aveva iniziato a ricostruire la società e la squadra. Erano tempi difficili, un altro calcio, ma io li ricordo con grande emozione.”

Ricordi l’azione che portò alla tua rete?

“L’azione iniziò a centrocampo, rubai un pallone ad un avversario e mi lanciai verso la porta del Grosseto, un doppio scambio con Forte, saltai un giocatore e scaricai tutta la mia forza sul pallone che superò il portiere in uscita. Mancavano 6 minuti al termine e ormai era fatta. Dopo la rete corsi verso i miei compagni per gioire con loro, ma quando arrivai davanti a Monguzzi, il grande capitano,  mi gelò con una frase che ancora ricordo:

<I complimenti te li faccio dopo, ora pensa a giocare>. Monguzzi era un grande uomo oltre che un grande giocatore, molto attaccato alla maglia bianconera e anche in un momento di gioia come quello, non rinunciò al suo ruolo di capitano.”

In quegli anni la rivalità tra le due città era così sentita?

“Certo, anzi io direi che era ancora maggiore anche perché le due società militavano da molto tempo nella stessa categoria e gli incontri erano molto frequenti. Ricordo che proprio in occasione di una partita con i torelli, mentre eravamo in ritiro all’Etrusco, arrivò una lunga carovana di tifosi per caricarci in vista della partita. Renzo Vannini, allora capo dei Fedelissimi, mi disse che con tutte le squadre dovevamo dare il 100%, ma con il Grosseto “pretendeva” il 200%”

Sabato c’è Grosseto-Siena, un pronostico da ex calciatore e da attento cronista?

“Se il Siena gioca come sa, e non ho dubbi, non ci sarà storia. Vedo una vittoria dei bianconeri, seppur sofferta perché il Grosseto è una buona squadra. Tecnicamente il Siena è superiore, il Grosseto la metterà sul piano agonistico, sarà una bella partita ma, ripeto, vedo il Siena favorito per la vittoria.” (nn)

Fonte: Fedelissimo Online