Quel poco che resta, ci scrive Marco Stanghellini

In questo triste giorno per la Robur mi sono mosso a scrivere queste righe .

Sono un tifoso/abbonato in gradinata, e la prima cosa che mi preme dire è di non condividere l’atteggiamento di chi vuole dare tutte le colpe “esclusivamente” ai Mezzaroma e questo, certamente, non per difendere quella famiglia, che ha gestito l’azienda in modo pessimo, ma per cercare di vedere le cose andando aldilà di una miopia che , purtroppo, è sempre più diffusa.

Allargo, quindi, il discorso alla nostra amata Siena, nella quale, è ormai risaputo, non è rimasto più nulla : mi riferisco al Monte dei Paschi , Università degli studi, Ospedale delle Scotte , A.C. Siena, Mens Sana Basket, Comune, Enoteca, aeroporto, etc. etc.

E’ come se un’orda di barbari fosse entrata da Porta Camollia ed uscita da Porta Romana lasciando solo rovine e devastazioni.

Nel post-terremoto la magistratura e conseguentemente i senesi si sono adoperati nel cercare i diversi colpevoli o presunti tali : Mussari, Tosi, Focardi, Minucci, Mezzaroma etc. che hanno enormi responsabilità ma non erano e non potevano essere gli unici responsabili delle rispettive gestioni.

Deve essere chiaro a tutti che a Siena esisteva (e sicuramente esiste sempre!! ) un SISTEMA CORROTTO E MAFIOSO dal quale moltissimi ricevevano benefici sotto forma di voti, posti di lavoro, affari, soldi, consulenze e quant’altro.

Chiediamoci chi ha favorito la folgorante carriera del Mussari, chi e perché proponeva Minucci presidente della Lega Basket e, infine, chi mise Mezzaroma alla presidenza dell’ A.C.SIENA??

I presidenti dell’A.C. SIENA che si sono succeduti negli anni avrebbero potuto portare sull’orlo del fallimento una società senza la connivenza delle ISTITUZIONI e del MPS ?? E cosa dire del lungo silenzio/assenso dei mass media locali?

Cercando di rispondere a queste semplici domande potremo capire che è il SISTEMA POLITICO BANCARIO AFFARISTICO SENESE che muove tutto; lo stesso sistema, al momento opportuno, toglie il proprio appoggio ai diversi “personaggi” e li propone come capri espiatori al Popolo stesso assetato di giustizia .

Cerchiamo, quindi, di vedere le cose con una visuale più ampia imputando le diverse responsabilità per il malgoverno passato in modo più organico e lungimirante.

Smettiamola di credere che tutte le colpe della crisi della Robur siano soltanto di Mezzaroma , così come che l’unico responsabile del fallimento della Mens Sana Basket sia il Minucci o che la crisi del MPS sia stata causata solo dal Mussari . Sarebbe come credere che l’affondamento della Concordia fosse imputabile solo al comandante Schettino.

Con la crisi del SISTEMA SIENA di cui parlavo è crollata anche la produttività e l’economia locale e non solo; conseguentemente, per sopravvivere, i senesi dovranno reinventarsi imprenditori, camminare con le loro gambe senza i passati assistenzialismi e puntare,finalmente, su nuove risorse di creatività ed innovazione.

Abbiamo bisogno di uomini “realmente” nuovi e non di venditori di parole o anziani riciclati!!!

Se questo non accadrà e ad essere condannati ed allontanati dalla gestione pubblica saranno soltanto pochi capri espiatori, il SISTEMA CORROTTO continuerà a proliferare come un tumore e si perpetuerà nel tempo.

Saremo, così, destinati a lavorare e vivere sulle rovine della nostra città mentre i vecchi e nuovi CORROTTI ( politici e non) continueranno a spartirsi quel poco che resta.

Marco Stanghellini