Quattro sfide a fine anno. Tour de force bianconero

Quattro sfide da affrontare cori l'infermeria piena. A Reggio domani non ci sarà D'Agostino oltre a Vergassola, Morero e Grillo e gli squalificati Feddal e Pulzetti. Facendo i dovuti scongiuri si cercherà di recuperare per le altre gare sia il centrocampista ex nazionale, sia l'esterno sinistro, mentre Vergassola e Morero saranno di nuovo in campo solo dopo la pausa.

REGGINA – Si comincia venerdì sera a Reggio Calabria, nell'anticipo della diciottesima giornata. La Reggina, tornata in mano a Atzori dopo l'esonero a favore di Castori, non è all'ultima spiaggia, ma quasi. Tredici punti in classifica, lontano dalla zona tranquilla della classifica: con il Siena serve una vittoria. Beretta dovrà far fronte alle numerose assenze, pur recuperando gli "ex squalificati" Giannetti e Valiani. Spazio ancora al 3-5-2 con Schiavone al posto di D'Agostino in mezzo.

LATINA – Il sabato successivo la Robur tornerà in casa per affrontare una delle neopromosse che, dopo un inizio claudicante, ha stupito di più, nonostante la sconfitta nell'ultima giornata a Terni. La squadra di Breda ha una rosa di valore, costruita con un mercato estivo di livello e rappresenta (cori i ventisei punti in classifica) uno spauracchio complicato da affrontare.

PADOVA – Per i tifosi del Siena sarà un Santo Stefano diverso rispetto al passato, perchè ci sarà la trasferta a Padova. La squadra non farà Festività Natalizie in famiglia, ma sul campo di allenamento e in ritiro, dunque. E' un'altra trasferta su un campo di una pericolante, visto che il Padova è attualmente terzultimo a sedici punti.

VARESE – Il girone di andata si chiude domenica 29 dicembre, in anticipo alle 12,30 al Franchi con il Varese. Squadra che ha avuto un andamento altalenante e inferiore elle aspettative, ma pur sempre, attualmente, a ventitré punti, sopra al Siena. Insomma sarà una chiusura complicata.

Fonte: Corriere di Siena