QUALI SARANNO LE SCELTE DI MALESANI?

Lontano dalle polemiche e in un ambiente molto confortevole che facilita la concentrazione, il Siena sta preparando l’importantissima sfida contro il Catania.

Il tecnico Alberto Malesani, che non perde occasione per esternare la propria fiducia sul prosieguo del campionato, ha voluto questo ritiro ritenendolo importante al fine di approfondire la conoscenza di tutti gli elementi che compongono la rosa.

Il lavoro prosegue serenamente e anche oggi la squadra ha effettuato due sedute di allenamento svolgendo un lavoro fisico con partitella finale al mattino e sessione tecnico-tattica nel pomeriggio.

Molta attenzione è stata dedicata agli schemi di attacco e difensivi.

A questo proposito c’è molta curiosità su come Malesani ovvierà alla mancanza di difensori sulla fascia destra non potendo contare su Rosi né su Ficagna, ambedue appiedati dal giudice sportivo.

Una delle ipotesi più accreditate prevede lo spostamento di uno degli esterni sinistri in rosa sul lato opposto del campo, ma non dobbiamo escludere altre soluzioni.

Probabilmente nel prosieguo della settimana il mister proverà altre soluzioni sia cambiando l’assetto tattico, ricorrendo magari ad un 3-5-2, o magari inventandosi un esterno basso pescando in altri ruoli.

Nel primo caso davanti ai tre di difesa Terzi, Brandao, Del Grosso potrebbe inserire un centrocampo con Fini, Jarolim, Genevier (Codrea),Vergassola, Rossi (Garofalo) e due punte di cui una Maccarone e l’altra uno tra Calaiò e Paolucci o Ghezzal.

Se invece indirizzerà le sue scelte andando a pescare in altri ruoli, se si esclude per il momento lo spostamento di Rossi o Garofalo, si potrebbero ricorrere ad un esterno che di solito gioca più avanzato, arretrandolo sulla linea della difesa.

Non certo Fini, troppo compassato e più utile nella sua posizione naturale, più probabile Reginaldo.

Se pensiamo per esempio a Vander Borre, un ex ala dalle caratteristiche simili a Reginaldo, trasformato in terzino, potremmo aspettarci anche una soluzione del genere.

Malesani, che non lascia niente di intentato, sta prendendo seriamente in considerazione questa possibilità e non è un caso che oggi abbia fatto questo tentativo, anche se non conosciamo la sua valutazione finale.

Aspettiamo ancora qualche ora e, forse, ne sapremo di più. (nn)

Fonte: Fedelissimo Online