Quale sarà l’impatto di Atlas Consulting sul Siena?

Seppur solo dal punto di vista sportivo, Trieste e Siena non sono poi così distanti. La città friulana e quella toscana, infatti, trovano in Atlas Consulting il loro minimo comune denominatore.

Di recente, Simone Giacomini – presidente classe ’86 di questa nota società di consulenza informatica – ha deciso di investire sulla Triestina e sul Siena, due società calcistiche che, seppur blasonate, stanno passando per un periodo di evidenti difficoltà. Dopo aver ripercorso brevemente la loro storia recente, ci si concentrerà in particolar modo sulla seconda per cercare di predire quale sarà l’influenza di Giacomini sulle sue sorti.

Triestina
Gli ultimi risultati
Nel corso della sua lunga storia, la Triestina è passata per momenti complicati che sono risultati in diverse rifondazioni, cambi di nome e passaggi di proprietà. Il suo fallimento più recente risale alla stagione 2015/16, durante la quale è stata acquisita dalla neo-fondata Società Sportiva Dilettantistica Unione Sportiva Triestina Calcio 1918, che l’ha condotta a un immediato ritorno in Serie C.

Questi ultimi anni sono stati caratterizzati da alti e bassi. Dopo aver raggiunto i play-off nel 2020/21 e nel 2021/22, la squadra si è posizionata 18esima nella stagione scorsa. È solo attraverso i play-out che è riuscita a garantirsi l’ennesima partecipazione alla categoria cadetta del calcio italiano e, oggi, è terza in classifica nel Girone A con 46 punti all’attivo.

L’era Atlas Consulting
A seguito della scomparsa di Mario Vittorio Biasin a maggio del 2022 si è assistito a una rivoluzione in casa Triestina. Il mese seguente, infatti, l’80% della società è stato comprato da Atlas Consulting, che ne ha completato l’acquisto il 3 novembre dello stesso anno.

Nonostante le premesse fossero eccellenti, l’avventura biancorossa di Giacomini è stata di breve durata. Il 5 luglio scorso, infatti, è stata ufficializzata la cessione dell’Unione al fondo d’investimento statunitense LBK Capital LLC.

Anche se il capitale messo a disposizione dall’imprenditore toscano è stato di tutto rispetto – 6 milioni di euro, una cifra importante per la Lega Pro – i risultati non sono stati all’altezza delle aspettative, come dimostrato dal triplice cambio di allenatori – Bonatti, Pavanel, Gentilini. Sebbene la salvezza, nello scorso campionato, sia stata sofferta, per Giacomini quest’esperienza è stata comunque estremamente positiva dal punto di vista professionale e personale, come da lui stesso evidenziato in diverse circostanze.

Siena
Le ultime prestazioni
I trascorsi recenti del Siena non sono meno travagliati di quelli della Triestina. Dopo anni memorabili in Serie A, infatti, i bianconeri hanno trascorso l’ultimo decennio nel purgatorio delle categorie cadette del calcio nostrano.

Dopo una prima retrocessione in Serie D provocata da un dissesto finanziario, la neonata Robur Siena Società Sportiva Dilettantistica ha fatto il suo ritorno immediato in Lega Pro. Dopo diverse rifondazioni e conseguenti cambi di nome, la società è attualmente iscritta al campionato di Eccellenza toscano come Siena Football Club.

La retrocessione in questa categoria minore è stata confermata dal Tar del Lazio lo scorso 4 di settembre. La motivazione dietro questa severa decisione sarebbe doppia; da un lato ci sarebbe un inadempimento finanziario e, dall’altro, un ritardo nel pagamento di ritenute IRPEF.

L’era Atlas Consulting
Alla luce di queste delicate vicende, la palla è passata all’amministrazione comunale locale che si è compromessa a cercare di restituire al calcio senese lo spazio che merita. Il 13 settembre 2023, il sindaco Nicoletta Fabio ha indetto una conferenza stampa per annunciare ai cittadini la nascita ufficiale della neonata società Siena FC e presentare loro il nuovo presidente.

Secondo lei, i trascorsi calcistici e l’entusiasmo del giovane imprenditore lo convertono nell’opzione più convincente e di prospettiva per un progetto tanto ambizioso. Dal canto suo, invece, Giacomini ha dichiarato di voler riportare il Siena ai massimi livelli; per farlo, però, saranno necessari tanto lavoro e un ambiente compatto.

Dopo 22 giornate, il Siena occupa attualmente la prima posizione del Girone B dell’Eccellenza toscana. I 54 punti totali collezionati sono frutto di 16 vittorie e 6 pareggi che sembrano non lasciare adito a dubbi gli appassionati delle scommesse sportive.

Inoltre, è opportuno segnalare che la squadra non ha ancora subito sconfitte. Come se questo non bastasse, vanta anche il miglior attacco del campionato e si trova a ben 12 lunghezze dalla seconda in classifica.

Atlas Consulting e Siena: quale futuro si prospetta?
Come sottolineato in questo articolo, il punto in comune tra la Triestina e il Siena è la società Atlas Consulting. Il suo presidente Giacomini, infatti, ha deciso di recente di cimentarsi anche nel mondo del pallone per prendere le redini di entrambe le squadre.

Anche se il periodo passato alla guida della prima non ha avuto l’esito sperato, è comunque servito per salvarla dal fallimento. L’esperienza così accumulata e la posizione che il Siena occupa attualmente in classifica fanno ben sperare i tifosi, desiderosi che i loro beniamini tornino il prima possibile protagonisti del calcio italiano.