Pulzetti: “Bologna? Solo a giugno, non tradirò il Siena”

 

Nico Pulzetti è stato tra i protagonisti della vittoria del Siena in Sicilia nella sfida valida per gli ottavi di finale di Coppa Italia. "E' stata una partita bellissima, una vittoria molto importante e ora ci sono i quarti di finale contro la Fiorentina", ha detto il giocatore ai nostri di Tuttomercatowen.

Segnare coi viola sarebbe un grosso regalo per i tifosi del Siena.
"E' vero, ma il mio mestiere non è quello di segnare".

La rete di mercoledì, però, è stata molto importante.
"Vincevamo 2-1 ma il Catania continuava ad attaccare alla ricerca del pareggio. La mia rete ha messo fine alla gara, poi è arrivato anche il 4-1".

Al di là della gara di ieri come procede la tua avventura al Siena?
"Benissimo, appena arrivato mi sono sentito subito a mio agio. Staff e compagni di squadra mi hanno accolto alla grande, come in una famiglia".

Pur di giocare al Siena sei sceso di categoria…
"Non solo, mi sono anche ridotto lo stipendio. Sono molto orgoglioso della mia scelta. Tutti conoscono i problemi economici che attanagliano il club, ma tutti pensano solo al campo e a giocarsela in tutte le gare".

Qual è l'obiettivo del Siena?
"Quando sono arrivato la società è stata chiara: l'obiettivo del Siena è la salvezza. Quello che verrà in più è tutto di guadagnato".

Al Siena sei in prestito, ma il tuo cartellino è di proprietà del Bologna.
"Ora hanno cambiato allenatore, vediamo come reagirà la squadra con l'arrivo di Ballardini. Seguo sempre i miei ex compagni e spero si salvino, anche perché a fine stagione tornerò al Bologna".

Con Ballardini cambiano anche le strategie di mercato. Il Bologna potrebbe riportati alla casa base con sei mesi d'anticipo.
"Non sarà così. Finora non è venuto fuori nulla di tutto ciò e io ho dato la mia parola al Siena quando sono arrivato. Dissi al club che sarei rimasto fino a giugno e non ho alcuna intenzione di tradire la parola data alla società toscana".

Fonte: Tuttomercatoweb