Prova di forza Modena in attesa dello scontro al vertice. Torna al successo l’Imolese

Il Modena risponde alla Reggiana vincendo la quattordicesima partita consecutiva. Striscia impressionante degli uomini di Tesser, che espugnano anche Chiavari grazie ad un rigore di Minesso e al sigillo di Pergreffi. Le due corazzate arrivano all’appuntamento che può valere una stagione con il vento in poppa, in una partita che potrebbe cambiare gli equilibri. Dietro proseguono spedite Cesena e Pescara: i romagnoli domano l’Olbia al ‘Manuzzi’ con un secco 3-0 (doppio Pierini e Caturano), mentre il Delfino si impone a Viterbo chiudendo la pratica già nel primo tempo con le reti di Ferrari, D’Ursi e Rauti. A nulla vale il gol dell’1-3 finale realizzato da Volpicelli. L’Ancona Matelica aggancia la Virtus Entella al quinto posto dopo il pari contro la Lucchese: una doppietta di Faggioli rimonta il vantaggio iniziale di Semprini, ma nella ripresa Visconti rimette in parità la contesa.

Continua a salire in classifica la Vis Pesaro, che espugna con il minimo scarto Pistoia e mette ancor più in crisi gli arancioni. Decide la sfida il timbro dell’ex Gucci. Dopo dieci partite senza vittoria torna al successo anche l’Imolese, a cui stavolta arridono i minuti di recupero. Proprio sul filo di lana infatti la serpentina di Luca Lombardi permette agli uomini di Fontana di far loro l’importante scontro salvezza contro il Teramo, prossima avversaria della Robur. Il turno si chiude con tre risultati ad occhiali nelle sfide salvezza: Gubbio-Grosseto, Montevarchi-Pontedera e Fermana-Carrarese finiscono tutte 0-0, e la zona calda resta immutata o quasi. (J.F.)

Fonte: Fol – Foto: Facebook Imolese Calcio 1919