Prime indiscrezioni in attesa del Consiglio Federale. Cinque società quasi spacciate

Secondo quanto riportato da Nicola Binda, firma della Gazzetta dello Sport, le società a forte rischio per l’iscrizione ai campionati professionisti sarebbero al momento cinque, nonostante tutte abbiano fatto ricorso entro i termini prestabiliti dopo le sentenze della Covisoc. Binda scrive che la Casertana sarà bocciata al 100% (non avendo allegato la fideiussione alla domanda di iscrizione era praticamente già out, dato che non si possono fare integrazioni), invece Chievo, Novara e Carpi al 99%. Probabilmente fuori da giochi anche la Sambenedettese (80%), mentre l’unico ricorso andato a buon fine sembrerebbe essere quello della Paganese (10% di possibilità di bocciatura secondo Binda).

Con queste premesse sarebbero quindi sei i posti vacanti nell’organico di Serie C, tenendo presente che il Gozzano non ha nemmeno presentato la domanda d’iscrizione. Da capire se il posto della squadra piemontese verrà colmato attraverso una riammissione o un altro ripescaggio. Domani si esprimerà in merito il Consiglio Federale, poi alle eventuali escluse resterà solo il Collegio di Garanzia del Coni.

Fonte: Fol