Prima gli esuberi, poi i rinforzi

Precedenza agli esuberi! Questa è la parola d’ordine in casa Robur a pochi giorni dall’apertura della sessione invernale della campagna trasferimenti. Ma vediamo quali sono i giocatori che per un motivo o per un altro potrebbero salutare Siena?

Brumat

Il difensore mai entrato nel progetto tecnico di questa stagione, è in attesa di una chiamata per riprendere il cammino interrotto con l’ultima esperienza di Rieti. Qualche contatto è in corso, ma ancora niente di concreto.

De Santis

L’esterno destro di scuola Roma non ha confermato le tante qualità che si intravedevano e dopo mezza stagione alla Robur e l’atra mezza a Monza è ritornato in bianconero. Qualche amichevole, una presenza in Coppa Italia con il Pontedera e qualche panchina non hanno convinto la società che ha deciso di chiudere il rapporto. Se non si troverà una squadra è probabile una risoluzione di contratto.

Setola

Il giovane esterno, dopo l’arrivo di Lombardo, vede ulteriormente ridotte le possibilità di utilizzo e vedrebbe di buon occhio chiudere la stagione con un’altra maglia. Per lui si parla di una cessione in prestito. 

Varga

Le sue occasioni le ha avute, sia nella passata stagione che in questa, ma il giovane slovacco non ha saputo sfruttarle a dovere. Su di lui ha fatto un pensierino il Carpi e questa potrebbe essere la destinazione più probabile.

Bentivoglio

Doveva essere il colpo di mercato, ma dopo tre apparizioni è sparito dalla circolazione chiudendo di fatto il suo rapporto con la Robur. Qualche trattativa per la cessione è in corso, ma se non si concretizzassero è quasi certa una risoluzione di contratto. 

Polidori

L’attaccante, che in carriera ha segnato 70 reti in 219 partite, a Siena non è mai riuscito a trovare la porta, salvo un’eccezione, ed è entrato in crisi. In questi casi è meglio cambiare aria ed è questo ciò che accadrà alla riapertura delle liste. Per lui pronto un trasferimento in prestito con diritto di riscatto al Piacenza.

Se il quadro delle uscite è abbastanza delineato, altrettanto non si può dire per quanto riguarda le entrate, soprattutto per quanto concerne la sostituzione di Polidori. Dalla società non trapela niente, si ha l’impressione che qualche movimento ci sarà sicuramente, ma di nomi non se ne fanno. Da qualche giorno circola la voce di un ritorno di Cianci, di certo c’è che il giocatore non si opporrebbe al suo ritorno in bianconero, ma per ora è solo una voce che rischia di rimanere tale. Contatti ce ne sono stati e ce ne saranno ancora, ma ad oggi è impossibile individuare chi andrà a vestire la maglia che per qualche giorno ancora è sulle spalle di Polidori. (NN)

Fonte: FOL