PRESENTATO IL CALENDARIO 2011 DEI FEDELISSIMI

A parlare sono gli oggetti e i luoghi, le emozioni che possono suscitare nella loro rappresentazione: nel calendario 2011 del Siena Club Fedelissimi, presentato oggi nella Sala delle Lupe, si fondono in un tutt’uno l’arte e la passione dei tifosi bianconeri. Le immagini portano la firma di Bruno Bruchi, professionista dal nome altisonante, che per la prima volta ha messo la sua classe al servizio del pallone, a titolo gratuito. L’originalità della pubblicazione sta proprio nell’idea di base del fotografo di realizzare “scatti il cui contenuto andasse oltre la foto in sé, scatti che avessero una certa fascinazione”. E’ stato un lavoro di equipe, perché partendo da questo presupposto anche i Fedelissimi con cui l’artista si è divertito “nei due giorni di lavoro a giro per le vie di Siena con due borse in mano piene di oggetti, una bella avventura”, hanno contribuito con l’entusiasmo e con le idee alla realizzazione degli scatti. La tifosa bionda che passa per il Corso ricorda molto l’American Girl in Italy di Ruth Orkin, l’uomo con l’accendino dei Fedelissimi in mano sembra ‘rubato’ al film Casablanca: solo qualche foto però è ispirata ad altre realizzazioni, nella quasi totalità il calendario è originale creazione di Bruchi e dei suoi ‘collaboratori’. “Certi oggetti e certi luoghi – dice Antonio Gigli, Siena Club Fedelissimi -, da un accendino a Piazza del Campo, sanno esprimere forti emozioni. In questo calendario i protagonisti non sono le persone, ma le situazioni che vivono nello scatto. Sulle pagine dei mesi, sono segnate le Festività e le partite. Ma solo fino a maggio, con la speranza che tutte le altre possano essere scritte da tutti noi, non con Siena-Albinoleffe, ma Milan-Siena o Siena-Juventus, con tutto il rispetto per l’Albinoleffe…”.
I dodici mesi dei Fedelissimi hanno anche una finalità solidale: “Le foto originali – spiega Lorenzo Mulinacci, presidente del Club -, che rimarranno esposte nel Cortile del Podestà fino al 12 dicembre, verranno messe all’asta: il ricavato sarà totalmente devoluto a Suor Ginetta che ogni giorno sostiene le persone meno fortunate. Il calendario verrà distribuito alla cena di domani con cui concluderemo i festeggiamenti dei nostri quarant’anni, e anche sabato allo stadio in occasione di Siena-Ascoli”.
Alla presentazione anche Leonardo Nannizzi, consigliere comunale, con delega allo Sport. “Porto i saluti del Sindaco e dell’assessore Bianchi – esordisce -, che non sono potuti intervenire per impegni precedentemente presi. Se siamo qua, nella bellissima Sala delle Lupe, che non apriamo tanto spesso, è perché l’amministrazione comunale è molto vicina alla Robur e a tutte le iniziative che portano con sé emozione e passione per i colori bianconeri. Non posso non parlare del 26 novembre, data in cui hanno preso il via i lavori del centro sportivo: è stato un percorso possibile grazie a una società affidabile come l’Ac Siena e la disponibilità dell’Asta. L’amministrazione ha a cuore le sorti di questa squadra che da anni vive ai vertici del calcio professionistico. Forza Robur”. (Angela Gorellini – Ph. Nicnat)

Fonte: Fedelissimo on line