PRESENTATA LA ROBUR

Vestita rigorosamente con i colori della Balzana una bellissima Elena Santarelli ha presentato questo pomeriggio alla Siena bianconera la Robur stagione 2010/11. A fare da sfondo alla consegna delle maglie ai giocatori, piazza Jacopo della Quercia. Tanti tifosi hanno applaudito Vergassola e compagni che hanno ricevuto la propria casacca prima dai bambini delle Contrade, due per ogni rione, poi da esponenti delle istituzioni cittadine e dell’Ac Siena, da Cenni a Mussari fino ad Olinto. “Per me è stata un’emozione grandissima, un riconoscimento importante dopo tanti anni di lavoro”, ha detto colui che si occupa del campo del Franchi. Grandi applausi hanno accompagnato l’entrata sul palco delle vecchie guardie bianconere: Calaiò, Reginaldo, capitan Vergassola, ma anche quella dei nuovi arrivati Troianiello e Mastronunzio. I giocatori, fatta eccezione di alcuni, hanno preferito non parlare trincerandosi dietro a un silenzio dal significato: “Sarà il campo che parlerà per noi”. L’Arciere si è detto orgoglioso di ricevere la maglia da un giocatore che ha fatto la storia del Siena, Enrico Chiesa, che al momento della consegna ha fatto esplodere la piazza. La stessa accoglienza è stata riservata al capitano di tante battaglie Michele Mignani che ha dato la casacca a Gonzalo Brandao. A parlare è stato invece il senese Federico Mannini che, con la maglia bianconera in mano, si è detto orgoglioso di indossare la divisa della sua città nella “speranza di poter raggiungere con questi colori l’obiettivo da tutti auspicato”. obiettivo che anche gli altri hanno dichiarato di voler raggiungere. Maglia simbolica anche a Farelli, ricoverato in ospedale: a ritirarla il preparatore dei portieri Savorani (aggregato alla prima squadra e sul palco coni compagni Richard Marcone). Mentre il presidente Massimo Mezzaroma e la sua vice Valentina hanno ringraziato tutti i tifosi della Robur per essere così vicini alla squadra, anche Elena Santarelli, “senese adottata” ha ricevuto la sua casacca: stampati dietro il cognome e il numero 10. Alla fine, dopo le foto di rito, tutti i bianconeri sono scesi dal palco per tirare le maglie ai loro tifosi. La nuova stagione è iniziata. Ora tutti insieme a Pescara. (Angela Gorellini)
foto: Giugno Brocchi
Fonte: Fedelissimo on line