Ponte: ‘Siena’ sulle maglie, opportunità per la città

Ha scelto di mettere il nome della città sulle maglie della Robur, il presidente Antonio Ponte. “Un'opportunità per Siena” ha detto. Perché Siena, nel suo progetto, è il nuovo sponsor della squadra. “Tutti gli imprenditori e gli esercenti del centro e della provincia – ha spiegato il patron bianconero -, potranno dare il proprio apporto con un contributo libero, fiscalmente deducibile, a partire da 200 euro. Per tutti sarà un modo per avere visibilità”. “Grazie al coinvolgimento delle realtà imprenditoriali e delle eccellenze del territorio – ha proseguito Ponte – si rafforzerà il legame con il territorio, l'attaccamento ai colori. La squadra rappresenterà la città con la sua maglia: Siena diventerà emblema della squadra stessa. Ho già chiesto tanto ai tifosi? Ho avuto questa idea sull'onda dell'entusiasmo che il popolo bianconero ha dimostrato in occasione della sottoscrizione della campagna abbonamenti. Quasi quattromila le tessere sottoscritte. Siamo diventati un fenomeno da record per tutta Italia e anche questa nuova iniziativa farà parlare di noi a livello nazionale. Dal lancio di questo progetto mi aspetto un'ulteriore testimonianza di fiducia da parte di tutti, un'opportunità ulteriore per presentarci compatti anche all'appuntamento di Expo 2015 e alla candidatura di Siena a Capitale della Cultura 2019”. “Il nome 'Siena' sarà stampato sulle maglie per tutta la stagione – ha chiuso il presidente -. Se poi, con il tempo, dovesse farsi avanti qualcuno che ha voglia di fare un investimento più sostanzioso, come la Banca Cras per il settore giovanile, valuteremo al momento il da farsi”. (Angela Gorellini)

Fonte: fedelissimo Online