Ponte: “Serve sostegno, non polemiche. La stragrande maggioranza dei tifosi è con me. Entro il 30 giugno deciderò cosa fare”

Dopo aver lasciato la parola ad Anna Durio, è intervenuto anche il presidente Antonio Ponte. Queste le sue dichiarazioni:

Basta polemiche“Ci sono molti che vogliono questo cambiamento, ma io sono qui per fare del mio meglio fino alla fine della stagione. Bisogna smettere di continuare a dire che non c’è la società, che il presidente non è il presidente. C’è stata la risposta sul campo, se remiamo tutti insieme i risultati sono possibili. Vi chiedo di aiutarci verso il pubblico, verso i tifosi. Abbiamo bisogno del vostro sostegno, e non delle polemiche”.

I tifosi – “Sono 3500 abbonati, la stragrande maggioranza, quella silenziosa, è con me. Una piccola, minuscola minoranza, alle prime difficoltà inizia a criticare. E’ giusto quando giochiamo male ma se fatto civilmente. Il calcio è fatto di queste situazioni”.

La società – “Nel calcio ci vogliono mesi per chiudere trattative. Ci siamo dati tempo di conoscerci meglio, entro il 30 giugno deciderò. Di certo non ci sarà un 50 e 50, è bene che uno abbia la maggioranza. Fino al 30 marzo c’è tempo per l’aumento di capitale per i soci, ci tengo che ci sia una senesità presente, non ho mai fatto nulla contro qualcuno”.

Materazzi – “Ho fatto una scelta dal punto di vista finanziario, non c’è niente di strano nel fatto di aver scelto Matteo che ha conoscenze dirette. E' consulente tecnico dall’inizio insieme a Matteo Mayer. Non abbiamo avuto l'opportunità di fare una conferenza stampa per dichiarare quello che è successo, ci siamo tenuti i due Matteo, non potevamo averne tre anche se Giuseppe è quello che di fatto ha concluso le trattative assieme a me. Già lo staff tecnico è molto ampio”. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fol