Ponte: “Inaccettabile l’attacco personale di alcuni tifosi. La salvezza accelererà le trattative con la Durio”

Queste le dichiarazioni di Antonio Ponte:

Tranquillità – “È prevalsa la ragione, la tranquillità, il fatto di stare calmi e non prendere certe decisioni. Ringrazio i ragazzi e il mister per aver reagito a questo tipo di contestazione. Alle volte serve la spinta forte, non condivido la posizione di una parte dei tifosi che è inaccettabile. Si devono rendere conto dov’era il Siena nel 1999-00, ho vissuto in modo personale tutto quello che è successo e non merito questa questione che va sul personale. Possiamo andare tranquilli, ci mancano due-tre punti, andiamo avanti per la nostra strada. Spero che questo passaggio avvenga il più presto possibile”.

Inaccettabile – “Una fetta della curva va sul personale e non lo posso accettare. La risposta c’è stata sul campo e i ragazzi meritano applausi. Io non voglio applausi, mi basta la tranquillità e non questi attacchi che non sono più accettabili. So da chi viene, se quattro persone credono di poter comandare si sbagliano, è l’ora che qualcuno prenda in mano la situazione che non può continuare in questo modo”.

Maceratese – “A Macerata è stato possibile fare quello che volevo fare, senza attacchi continui e in tranquillità. Sono saliti come noi, hanno rifatto completamente la squadra, hanno avuto la fortuna di non aggiustare durante il cammino. Questo passaggio che non era semplice, si è già dimenticato di quello che è stato fatto. Sembra una cosa dovuta ma è stato difficilissimo trovare la persona giusta, ero in difficoltà ma sono riuscito grazie a dio a vendere. La Durio ha comprato qualcosa, non è che ci sono soldi di qualcun altro. Sono convinto che la salvezza matematica risolverà l’80-90% della problematica e accelererà le trattative”. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fol