Ponte: Al lavoro per il futuro della Robur

“Sono onorato di questo riconoscimento”: così il presidente della Robur Antonio Ponte a Badia a Isola dopo la consegna del Premio Lasa. “Lo hanno dato a me – ha proseguito -, ma solo in rappresentanza perché appartiene anche a tutti gli altri componenti della società, al mister e al suo staff, alla squadra e ai tifosi che quest’anno ci hanno dato una grandissima mano, sono stati eccezionali. Sto lavorando per dare al Siena un futuro solido, contando sulla partecipazione della città: tanti gli incontri che sto tenendo con imprenditori e società del territorio. Il loro coinvolgimento sarebbe fondamentale anche in piccola percentuale che sia l’1, il 2 o il 5 per cento. Sono l’affetto e il coinvolgimento le cose più importanti. Il ‘Dirty soccer’? Mi dispiace dover sentire certe cose. Ma a fronte di quello che sta accadendo sono felice di aver portato allo stadio famiglie, donne e bambini. Un calcio pulito, quello della Robur Siena. La Lega Pro ce la siamo sudata fino alla fine”. (a.go.)

Fonte: Fedelissimo on line