Playout: la situazione

Dopo aver analizzato la corsa ai playoff, andiamo a vedere in coda cosa potrebbe succedere. Tre squadre sono in corsa: il Cittadella, impegnato a Lanciano; il Varese, contro la Robur e il Novara di scena a Bari.

CITTADELLA –  I veneti sono a quota 46, con due lunghezze di vantaggio sulle rivali. Con un punto sono praticamente salvi: hanno lo scontro diretto migliore col Varese e ed in parità col Novara (ma la differenza reti è in netto vantaggio: -7 il Cittadella, -15 il Novara. In caso di arrivo a 3, la classifica avulsa dice Cittadella e Varese 5 (avvantaggiati i veneti) e Novara 4.

VARESE – Quota 44 per la squadra biancorossa. Per salvarsi direttamente deve battere il Siena e il Cittadella perdere a Lanciano.  In vantaggio sul Novara in tali casi: se arrivassero in 3 squadre a 48 per la classifica avulsa; se arrivassero assieme a quota 45 (pareggio) o 44 (socnfitta) per la differenza reti migliore di un solo gol (-14 contro -15). L’unica eccezione possibile è il caso in cui sia Novara che Varese vincono nell’ultimo turno e si dovrà andare a vedere i rispettivi scarti: in caso di eventuale parità il Varese ha fatto 10 gol in più del Novara.

NOVARA – Quota 44. Un solo modo per salvarsi: vincere a Bari, sperando che il Cittadella perda e il Varese non vada oltre il pareggio. Come detto sopra, in parità negli scontri diretti col Cittadella, ma con una differenza reti peggiore. Così come in parità col Varese, a meno di una vittoria di entrambe con uno scarto del Novara superiore di due gol a quelli del Varese.

Questo il quadro degli scontri diretti tra le tre rivali:

Novara-Cittadella 2-2
Cittadella-Novara 2-2
Varese-Cittadella 2-1
Cittadella-Varese 5-1
Varese-Novara 1-1
Novara-Varese 0-0

Domani sera alle 22.30 circa ne sapremo di più. Una si salva, le altre due vanno ai playout, in programma  venerdì 6 e 13 giugno alle ore 20.30, con andata in casa della quart’ultima.

Fonte: Fedelissimo Online