PICCOLO GRANDE MARTIN, CHE QUEL SORRISO NON TI ABBANDONI MAI

C’è stato un momento di grande commozione e di grande partecipazione prima della partita giocata questa sera.

Il piccolo grande Martin, Martin,7anni,figlio del capitano Antonio Fortunato, caduto con altri cinque commilitoni della Folgore a Kabul, ha ricevuto l’affettuoso abbraccio del Siena, la sua squadra del cuore.

Gianluca Curci e Simone Vergassola gli hanno fatto sentire l’affetto della Robur donandogli un mazzo di fiori, la maglia e i guanti del numero uno bianconero. Massimo Maccarone ha consegnato un mazzo di fiori al comandante della Caserma Bandini, Colonnello Benito Milani. Anche il Chievo ha voluto partecipare e Martin ha ricevuto, lui che gioca portiere nella Polisportiva Siena Nord, anche la maglia di Stefano Sorrentino.

Non è stata una fredda cerimonia, un atto dovuto, ma una dimostrazione di vero affetto con tutto lo stadio che ha partecipato commosso sciogliendosi in un prolungato e sentito applauso.

Forse, in quel momento, Martin è riuscito a non pensare, ad allontanare una crudele realtà e un bellissimo sorriso illuminava il suo piccolo volto che portava, evidenti, i segni del grande dolore.

Piccolo grande Martin, che quel sorriso non ti abbandoni mai. Ti vogliamo bene.

Fonte: Fedelissimo Online