Finale: Pescara-Siena 2-1

PESCARA-SIENA 2-1 (45′ aut. Favalli, 56′ Ferrari, 94′ Ardemagni)

PESCARA (4-2-3-1): Sorrentino; Zappella, Illanes, Ingrosso, Veroli; Pompetti (62′ Nzita), De Risio; Clemenza (82′ Ierardi), Pontisso (68′ Cancellotti), Rauti (62′ D’Ursi); Ferrari (68′ Blanuta). A disposizione: Di Gennaro, Iacobucci, Rasi, Cernigoi, Frascatore. Allenatore: Auteri.

SIENA (4-3-3): Lanni; Laverone (73′ Mora), Terzi, Dumbravanu, Favalli; Meli (67′ Cardoselli), Guillaumier, Bianchi (84′ Bani); Disanto, Paloschi (46′ Ardemagni), Guberti (73′ Fabbro). A disposizione: Mataloni, Bastianello, Farcas. Allenatore: Padalino.

ARBITRO: Grasso di Ariano Irpino (De Angelis-Munerati; IV uomo: Capriuolo di Bari)

MARCATORI: 45′ aut. Favalli, 56′ Ferrari (P), 94′ Ardemagni (S)

AMMONITI: Pontisso (P)

NOTE:  1472 spettatori (senesi 5). Recupero: 1′, 4′. Angoli: 5-7.

Terza sconfitta nelle ultime quattro partita per il Siena, caduto anche allo stadio ‘Adriatico’ al cospetto di un Pescara che nel secondo tempo ha controllato la gara dopo il raddoppio di Ferrari. Il gol dell’argentino ha di fatto chiuso i giochi, dal momento che i bianconeri non sono stati più in grado di rendersi pericolosi dalle parti di Sorrentino. L’unico vero sussulto arriva proprio in extremis, con Ardemagni bravo a sfruttare una bella sponda di Fabbro per siglare il gol della bandiera. Fondamentale già dalla partita con il Gubbio tornare a far punti

95′ Fine partita

94′ Dimezza lo svantaggio la Robur. Fabbro fa una bella sponda di testa per Ardemagni, che col mancino a centro area batte Sorrentino

92′ Scarico di Ardemagni al limite per Bani, che calcia col mancino ma tra le braccia di Sorrentino

90′ Quattro minuti di recupero

86′ Azione insistita del Siena, Fabbro in area scarica al limite per Favalli che però non riesce ad andare alla conclusione

84′ Termina le sostituzioni anche la Robur. Fuori Bianchi, che ha subito un pestone, dentro Bani

82′ Ultimo cambio nel Pescara. Fuori Clemenza, dentro Ierardi

77′ Cross di Bianchi dalla destra, allontana la difesa del Pescara

73′ Altre due sostituzioni nella Robur. Escono Guberti e Laverone, dentro Fabbro e Mora

71′ Sterzata di D’Ursi al limite dell’area, il suo tiro è deviato in corner da Lanni

68′ Sostituzioni a ruota anche nel Pescara. Pontisso e Ferrari si accomodano in panchina, al loro posto Cancellotti e Blanuta

67′ Cambio nella Robur. Fuori Meli, dentro Cardoselli

67′ Guberti di petto serve Laverone, inseritosi con i tempi giusti, ma la sua conclusione col mancino va fuori

66′ Vicino al terzo gol il Pescara. De Risio calcia dai 20 metri, sfera a lato alla sinistra di Lanni

63′ Palla in verticale alla ricerca di D’Ursi, l’attaccante del Pescara calcia dal limite dell’area ma manda alto sopra la traversa

62′ Doppio cambio nel Pescara. Fuori Pompetti e Rauti, al loro posto Nzita e D’Ursi

61′ Ripartenza del Pescara, Clemenza apparecchia per Pontisso che solo in area colpisce la traversa, poi Lanni smanaccia e allontana

59′ Buona occasione per la Robur. Guberti allarga su Disanto, che col destro trova a centro area Ardemagni, il quale però ci mette un po’ troppo per girarsi e scaricare su Bianchi che poi viene rimontato

56′ Raddoppia il Pescara. Clemenza trova Ferrari troppo solo a centro area, l’argentino si sistema palla sul destro e fulmina Lanni

53′ Conclusione di Laverone dai 25 metri, tiro troppo centrale che è facile presa di Sorrentino

51′ Ammonito Pontisso, punita un’entrata in ritardo su Laverone

48′ Ad un passo dal raddoppio il Pescara. Ferrari scarica al limite dell’area per Pompetti, che col sinistro calcia alto di pochissimo

47′ Ardemagni prova subito a lasciare il segno. Disanto lo trova a centro area, l’attaccante bianconero si fa spazio in area ma calcia troppo su Sorrentino, anche se da una posizione dove non era facile angolare il tiro

46′ Comincia la ripresa

Subito il cambio nel Siena. Al posto di Paloschi c’è Ardemagni

Un primo tempo ordinato e ben condotto dalla Robur, che a parte un paio di tiri di Ferrari nei primi minuti aveva controllato abbastanza bene il Pescara, proponendosi anche in avanti per creare qualche insidia. I bianconeri chiudono però in svantaggio dopo aver subito gol proprio nell’ultima occasione del primo tempo, con Favalli che maldestramente devia un corner di Pompetti nella porta di Lanni. Piove sul bagnato per la Robur, perché al duplice fischio Paloschi si è accasciato a terra, per poi essere trasportato fuori dal campo in barella

45′ Un minuto di recupero

45′ Vantaggio del Pescara proprio nell’ultima azione del primo tempo. Angolo calciato da Pompetti, Favalli in modo maldestro manda nella porta di Lanni, incolpevole

40′ Gioco momentaneamente fermo dopo un contrasto tra Bianchi e Zappella, ancora a terra il centrocampista del Siena

37′ De Risio disegna un fendente dal limite alla ricerca di Zappella che era salito con i tempi giusti, Favalli interviene in anticipo e ferma l’azione

35′ Grandissima imbucata di Guberti per Paloschi, fondamentale Illanes in chiusura a mandare in corner

31′ Bello scambio della Robur al limite dell’area, Meli imbecca Disanto che dal lato corto crossa al centro, la difesa del Pescara si rifugia in corner

30′ In avanti stavolta il Pescara, Clemenza prova il tiro da fuori ma manda fuori

27′ Meli fa tutto bene recuperando palla a centrocampo e involandosi verso la porta in bello stile, poi però esagera tentando un dribbling di troppo a ridosso dell’area di rigore e la difesa del Pescara riesce ad intervenire

25′ Traversone di Disanto dalla destra, una deviazione lo rende insidioso ma Sorrentino lo riesce a bloccare in due tempi

22′ Conclusione di Clemenza da fuori area, sfera che sorvola la traversa di Lanni

20′ Torna a farsi vedere il Pescara. Zappella cerca con una palla tagliata Ferrari in mezzo, l’argentino commette però un’irregolarità

16′ Altra ripartenza del Siena, Disanto dal lato corto dell’area di rigore va a centro area, Bianchi anticipato in angolo da Illanes

14′ Pompetti pesca Ferrari con un suggerimento filtrante, l’argentino calcia a botta sicura ma ancora una volta Lanni è attento e respinge la conclusione

13′ La Robur recupera palla in zona offensiva e prova ad andare a rete, Bianchi calcia di prima intenzione da fuori area ma non è preciso

10′ Il Pescara organizza un contropiede alla perfezione, Rauti sfugge a Laverone e crossa a centro area per un solo Ferrari che spara addosso a Lanni e sciupa l’occasione per il possibile vantaggio

10′ Ripartenza ben orchestrata dalla Robur, Favalli allarga in area a beneficio di Disanto che da buona posizione scivola e l’azione si perde

9′ Tiro da fuori area di Rauti, la conclusione si perde a lato di molto

8′ Bella idea di Guberti in profondità per Favalli, Zappella legge però la traiettoria e fa ripartire l’azione del Pescara

5′ Ritmi bassi in questo avvio di partita, le due squadre sono partite un po’ contratte

3′ Disanto prova subito una discesa sulla destra, il suo cross al centro è allontanato in corner da Illanes

2′ Sembra confermato nella Robur il 4-3-3 ipotizzato alla vigilia

1′ Partiti

Robur con la maglia color Terra di Siena, calzoncini della stessa tonalità e calzettoni neri. Il Pescara risponde con la maglia a strisce verticali biancazzurre, calzoncini e calzettoni bianchi

FORMAZIONE UFFICIALE PESCARA: nessuna novità nell’undici scelto da Auteri. Illanes vince il ballottaggio con Ierardi per affiancare Ingrosso al centro della difesa. Ferrari unica punta, supportato dal trio Clemenza-Pontisso-Rauti

FORMAZIONE UFFICIALE SIENA: gli uomini schierati da Padalino fanno pensare al 4-3-3 ipotizzato alla vigilia, anche se è da tenere in conto il classico 3-5-2. Laverone scalza Mora dietro, a centrocampo tornano Meli e Guillaumier insieme a Bianchi. In avanti c’è Guberti con Paloschi

Terminato il tour de force del mese di febbraio, per la Robur si apre adesso un’altra fase cruciale del campionato: se da un lato l’obiettivo primario è quello di chiudere quanto prima il discorso salvezza, dall’altro mister Padalino ha ribadito di voler centrare comunque il massimo risultato possibile. Nella strada per entrare nella griglia playoff le prossime tre gare potrebbero tuttavia complicare i piani ai bianconeri, tenendo conto della forza delle squadre che si troveranno di fronte. A partire dal Pescara, a cui la Robur farà visita in condizioni non perfette

Padalino deve infatti fare a meno di Terigi, ancora ai box dopo il colpo subito contro la Viterbese, Crescenzi e Pezzella. In conferenza il tecnico foggiano ha dichiarato di aver provato qualche soluzione diversa dal solito, allora occhio ad un possibile passaggio alla difesa a 4 dove Favalli e uno tra Mora e Laverone agirebbero come esterni bassi, con Terzi e Dumbravanu a formare la barriera centrale. In mezzo al campo potrebbe rivedersi Guillaumier a dirigere le operazioni, con Bianchi e uno tra Cardoselli, Meli e Bani ai suoi lati. Il tridente offensivo sarebbe formato da Disanto, Paloschi ed uno tra Guberti e Fabbro. Assente Caccavallo per scelta tecnica.

Di fronte ci sarà un Pescara ancora scottato per il risultato maturato al ‘Braglia’ di Modena: la squadra biancazzurra è tornata a casa con un pugno di mosche ma comunque confortata per la prestazione messa in campo. In vista della sfida di oggi, Auteri perde lo squalificato Drudi, pertanto al centro della difesa dovrebbe rivedersi Illanes con Ingrosso. Nel 4-2-3-1 del tecnico di Floridia, il centrocampo sarà affidato a Pompetti e De Risio, mentre sulla trequarti agiranno Clemenza, Pontisso e Rauti. Dopo un turno di riposo, a fare da riferimento offensivo dovrebbe essere Ferrari.

(Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol