Pescara: Maniero spera in un gol contro il Siena

L’anno scorso in Prima Divisione con l’Arezzo ha segnato 12 gol, adesso vuole stupire anche in B.  «Farò del mio meglio e sono davvero felice che il Pescara abbia puntato su di me», dice l’attaccante napoletano, che è stato riscattato per la metà dal suo club di appartenenza, la Juventus. «Ho trovato un gruppo ottimo, dove si lavora con grande tranquillità e professionalità. Non mi sono mai misurato da protagonista con una squadra di B», aggiunge, «e adesso devo sfruttare al meglio tutte le possibilità che mi verranno date».  La B è altra cosa rispetto alla Lega Pro. Di questo è ben cosciente. «Si gioca più al calcio, mentre la C è molto più fisica e la tecnica è messa un po’ in secondo piano». E tra poche ore il suo battesimo di fuoco contro il Siena. «È la squadra meglio attrezzata del torneo. Dobbiamo fare molta attenzione, perché hanno dei giocatori molto pericolosi per questa categoria». E sulla panchina dei toscani c’è Antonio Conte, suo allenatore ai tempi del Bari. «In quell’anno non feci nemmeno una partita con lui in panchina, ma ho un bel ricordo del suo modo di allenare. Mi farà piacere incontrarlo di nuovo».  Riccardo Maniero, classe 1987, oltre alla nuova avventura calcistica, assaporerà quella ambientale, visto che all’Adriatico sono attesi parecchi spettatori. «Io amo il tifo e gli stadi pieni. Mi hanno fatto vedere alcune immagini del tifo e sono rimasto davvero a bocca aperta. Non vedo l’ora di regalare un gol ai miei nuovi tifosi».
Fonte: Il Centro