Perinetti: Con Samp e Novara niente scambi, frenata la trattativa con il Varese

Il responsabile dell'area tecnica della Robur Giorgio Perinetti ha tenuto nel pomeriggio una conferenza stampa a Colle Val d'Elsa illustrando come il Siena si è mosso in questi tre primi giorni di calciomercato. “Partendo dal presupposto che se fosse per me il mercato lo farei in piazza del Campo – ha detto -, spiegando tutto pubblicamente, ma che non è possibile perché lede la riservatezza di altri soggetti, abbiamo dato uno sguardo a 360 gradi alla situazione, valutando quali giocatori possono muoversi. Dobbiamo aspettare che certe situazioni maturino per essere prese in considerazione, che certe condizioni diventino più accessibili: per adesso le società tengono alte le quotazioni. Inoltre persiste il problema degli ingaggi, alti. Alcuni calciatori hanno un ingaggio alto quanto quello del Siena in un anno. Altri, anche doppio: scordiamoci i grandi nomi, a meno che da qui alla fine non cambi qualcosa”. “Non è un caso allora – ha aggiunto -, che per adesso ci siano poche X nelle caselle acquisti. Solo il Novara si è mosso, con Caracciolo e Rinaudo, il secondo un giocatore di esperienza ma fermo da due anni, che deve essere recuperato”.
Perinetti è poi sceso nello specifico. “La Sampdoria, che avrebbe gradito l'arrivo di Gonzalez che però non può spostarsi, ci ha comunicato che non accetta scambi – ha sottolineato -, e il Novara lo stesso. Noi non abbiamo trascurato nulla, andando su quei giocatori che ci interessano davvero, ma in questo momento non ci sono condizioni per una firma. Avevamo trovato un accordo con il Varese per avere Carrozza in cambio di Parravicini e Sestu. Ma quest'ultimo non ha accettato il trasferimento, nonostante sia stato proprio mister Maran, che lo ha avuto a Vicenza, a richiederlo. Proveremo a convincerlo, altrimenti starà a guardare gli altri come ha fatto fino a questo momento. D'altra parte va di moda il non giocare pur di rimanere in un posto. Sestu è sotto contratto, si allenerà, e starà fuori. La formula sarebbe stata quella ormai sovrana nel calciomercato del prestito con diritto di riscatto”. E sempre su eventuali partenze… “Stiamo valutando con Angella una soluzione che vada bene a entrambi – ha spiegato Perinetti -. Senza di lui e Milanovic abbiamo quattro centrali di livello, in più Belmonte. Dovesse andare via un altro rimarremmo comunque questi”. “Pesoli – ha proseguito – interessa al Padova, su Rossettini valuteremo ogni richiesta, ma a oggi non c'è con nessuno una trattativa che possa essere definita tale. La partenza di Larrondo presupporrebbe l'arrivo di un'altra punta. Domani parlerò con il presidente su quale sia la situazione allo stato, anche se credo che l'attenzione di tutti si debba concentrare sulla partita: nel mese di gennaio il mercato coincide con il campionato e certe voci sono solo motivo di disturbo per la squadra”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line