Perché Perinetti lasciò il Siena

In molti si chiedono i motivi per cui Perinetti lasciò il Siena con l’avvento di Giovanni Lombardi Stronati.

Proviamo a ricostruire, in base agli elementi di nostra conoscenza, perché avvenne quella separazione.

Quando Stronati arrivò a Siena Perinetti era il responsabile unico dell’area tecnica della società gestendo in prima persona sia il mercato che i rapporti con la squadra.

In realtà Lombardi Stronati non voleva privarsi dell’esperto dirigente ma, in pratica, lo mise nelle condizioni di andarsene quando ufficializzò Manuel Gerolin nel ruolo di DS.

Sull’arrivo di Gerolin, Stronati e Perinetti avevano parlato più volte e il DS aveva espresso il proprio parere positivo viste le buone referenza accumulate ad Udine, ma mantenendo il ruolo per cui si era fatto apprezzare.

Tutto andò a carte quarantotto quando Stronati, con una decisione tutt’ora incomprensibile, ufficializzò Manuel Gerolin nel ruolo di Direttore Sportivo assegnando a Perinetti quello di supervisore, definizione generica e priva di ogni possibilità reale di applicazione. E Perinetti se ne andò, pur mantenendo un buon rapporto con l’avvocato romano. (nn)

Fonte: Fedelissimo Online