Pegolo, Amelia, ora Romero. Ranieri cerca un portiere in italia

Dalle parti di Montecarlo l’attrazione per il calcio italiano non è una novità, consolidata lo scorso anno da quando sulla panchina del milionario Monaco è arrivato Claudio Ranieri. Tra concretezze di mercato, pour parler e suggerimenti magari arrivati da sponda entourage dei giocatori, in questa sessione di mercato sono stati diversi i portieri del campionato italiano associati alla porta monegasca. 

Da Pegolo in poi Il primo portiere associato in ordine di tempo al Monaco nello scorso mese di luglio è stato Gianluca Pegolo, in uscita dal Siena. Il club toscano, alle prese con l’iscrizione alla serie B centrata poi per il rotto della cuffia, ha messo il portiere tra i sicuri partenti. Così, mentre i bianconeri lottavano tra fidejussioni e stipendi arretrati, Pegolo è transitato, non solo a parole, dalle parti di Monaco con l’opzione di firmare con il club di Ranieri. Tira e molla e nulla di fatto, con Pegolo ancora in attesa di sistemazione. Secondo in pista associato al Monaco, Marco Amelia, il vice di Abbiati al Milan, probabilmente desideroso di giocare con più continuità lontano da Milano. Una candidatura al momento senza seguito. Ultimo della trama degli indiziati a varcare il confine in direzione Montecarlo, è il sampdoriano Sergio Romero che a Genova, sponda blucerchiata, ha in corso una difficile trattativa per spalmare l’ingaggio e adeguarlo ai nuovi parametri del presidente Garrone. Nei prossimi giorni, comunque, è in calendario un incontro tra il procuratore del portiere argentino e il Monaco. Tutto questo mentre l’attuale numero 1 dei francesi, il croato Subasic, spera di difendere il posto dai pretendenti del campionato italiano. 

Fonte: La Gazzetta dello Sport