Pea: “Il Siena arriverà secondo, Pescara e Brescia possono rientrare nella corsa ai playoff”

Abbiamo intervistato Fulvio Pea, da poco esonerato dalla Juve Stabia, per fare il punto sul campionato di serie B.

L’Avellino ha vinto ad Empoli, il Carpi ha incassato tre reti in casa dalla Reggina, il Pescara è tornato alla vittoria dopo molto tempo, il Modena si è fatto raggiungere dal Padova nel secondo tempo, dopo che aveva chiuso il primo in vantaggio di due reti.
Qual è il risultato di questa ventottesima giornata che l’ha sorpresa maggiormente?

“Questo è un campionato di serie B, dove non c’è nessun dato scontato. Sicuramente la vittoria dell’Avellino ad Empoli è una grande sorpresa”.

Il Latina si è portato ad una sola lunghezza dall’Empoli, mentre subito dietro ci sono Avellino e Lanciano distanti due punti. Corsa al secondo posto ancora tutta da giocare?
“Sicuramente. Sono in corsa moltissime squadre. Dallo Spezia in poi sono tutte squadre che possono giocare il secondo posto. Un campionato equilibrato come quello di quest’anno era tanto tempo che non si vedeva”.

Qual è, secondo lei, la squadra che raggiungerà la promozione diretta assieme al Palermo?
“Per come sta giocando sicuramente il Siena. I punti di penalizzazione gli tolgono un grande pregio, perché il Siena sta mostrando un grandissimo calcio, grazie all’organizzazione data da mister Beretta e dai giocatori importanti di cui e composto.  Le restanti squadre si equivalgono tutte , anche se lo Spezia, dato l’organico di grande livello, ha maggiori possibilità, nonostante sia un po’ in ritardo in classifica”.

 Qual è la squadra con l’organico più completo per vincere i playoff e passare in A?
“Secondo me Spezia e Cesena, anche se l’Empoli è una squadra che già l’anno scorso ha fatto i play off, giocando un gran calcio”.

Qual è la formazione più accreditata per rimettersi in carreggiata nella corsa ai playoff?
“Io credo che Pescara e Brescia siano due squadre con le potenzialità per rientrare in corsa. Mancano ancora tante partite e ci sono  tanti punti in palio”.

Nella lotta per non retrocedere sono coinvolte Juve Stabia, Padova, Cittadella, Reggina e Novara su tutte. I piemontesi sono già salvi?
“Fare la corsa sul Novara è molto difficile, perché i piemontesi hanno un potenziale di altissimo livello con grandi giocatori. Il rischio che i play out non si giochino è molto alto”.

Ci sono stati contatti per allenare  qualche squadra, in vista della prossima stagione?
“Assolutamente no”. 

Fonte: tuttob.com