Parliamone a cura di Federico Castellani

Finalmente ogni tanto arrivano buone notizie. Sul fronte bianco nero intendo. Sembra che certe situazioni economiche si stiano risolvendo. Bene. Questo ci alleggerisce il cuore ovviamente. Ora manca la cosa più importante: ovvero le scadenze federali ma a questo punto si nutre una certa aria di ottimismo in merito. Speriamo chiaramente di non doversi ricredere. Nel contempo dovrà, quanto prima, partire la vicenda tecnico-sportiva con l’organigramma ancora una volta sottoposto a rivoluzione: Nuovo DS, Nuovo allenatore, Nuovi giocatori in gran parte. La regola delle tre N si potrebbe dire! Che calza a pennello per questa proprietà che ci ha abituato a rivoluzioni.

Scenari

Lo scenario prevede l’arrivo dei nuovi quadri fermo restando il Sig. Trabucchi che ci sembra sempre più inserito nel contesto cittadino. Facendo un parallelo divertente, considerando la diversità fra L’AC Milan e L’ACN Siena, vorrei ricordare come, l’anno passato di questi tempi, il Mister vincente e osannato da tutti Pioli fu messo in discussione dalla proprietà milanese a favore di un fantomatico allenatore straniero. Solo attraverso la sapiente regia del Maldini fu riconfermata, quasi in extremis, la fiducia al Pioli. Scelta quanto mai opportuna visto il risultato. Tutto ciò per dire che è inutile e spesso rischioso cercare la luna nel pozzo quando la soluzione l’hai spesso in casa. Ma queste scelte spettano a chi gestisce. A noi tifosi spetta giudicare sui fatti che, nel caso, sono direttamente legati ai risultati. Meditate gente……meditate.

Fonte: FOL