PARLIAMONE a cura di Federico Castellani

Giorni caldi. Per le temperature e per il calcio Nazionale. Ma anche localmente non si scherza. Siamo al primo bivio fondamentale: l’arrivo dell’uomo dei sogni. Per ora parole e accordi verbali rivolti soprattutto alla riorganizzazione societaria.  Avvenuti in gran segreto come giusto che sia. Ancora poche ore e cominceremo ad avere certezze scritte e nuovi personaggi: neo collaboratori e ritorni illustri. Ma verba volant e scripta manent. Chi urla la notizia alla ricerca dello scoop quotidiano ha sempre poco da dire. In genere.

Le fakes

Nel frattempo, grazie ai social e alla estrema facilità di spazi dove pubblicare e diffondere  leggiamo articoli costruiti ad arte per mettere il sale sulla coda. E relative smentite come da prassi. A dire il vero un risultato ce l’hanno: una leggera ansia da prestazione pervade chi ha a cuore le sorti bianconere, mai come in questo momento vulnerabili. Tornare grandi o almeno riconquistare il professionismo. Difendersi da tutto questo non è facile perché ci sono sempre quelli che hanno la verità in tasca salvo poi essere smentiti. Bisogna non farsi prendere né dall’euforia né dal pessimismo cosmico. Il tempo ci darà a breve le risposte se sarà vera gloria quale noi tutti aneliamo.

I ripescaggi

Sarebbe tanta roba saltare questa categoria infame che con l’aggiunta dei cuginetti chianini potrebbe rivelarsi molto più ostica di quella recentemente passata. Ma, anche qui, la ridda di interpretazioni, voci, cozza con la realtà. Ci sarà da aspettare a Luglio la famosa COVISOC; vero Ente che come il Boia con la maschera nera e la mannaia deciderà quali teste tagliare e quali salvare. Le chiacchiere stanno a zero e tutti i commenti sui social.

A presto. E sempre forza ROBUR.

Fonte: FOL