Parla la Robur: le altre voci 2

 

Luca Rossettini: “Non ci sono le condizioni per poter iniziare. La situazione è diventata insostenibile. E’ più di un anno che si cerca un accordo che tuteli le società e i giocatori allo stesso modo. L’accordo è stato trovato lo scorso dicembre, mai stato ratificato. Ora le società stanno cambiando le carte in tavola, con tentativi di modifica. Ci sono problematiche sui contratti, sui fuori rosa. Va tutto regolarizzato. Solo con un accordo si può iniziare tranquillamente e serenamente il campionato. Noi comunque siamo carichi, dopo la vittoria di Coppa Italia abbiamo acquisito ancor più serenità. Per molti si tratta di un nuovo inizio, per molti di un ritorno. Per me di entrambi. Siamo tranquilli, ma attenti e vigli. Sarà una stagione faticosa, difficile e dura, nella quale metteremo tutti noi stessi. L’anno scorso ci ha dato consapevolezza ed entusiasmo, che ci erano mancati il campionato precedente”.

Alessia Ventura: “E’ stata una serata molto molto piacevole. Sono stata bene, mi sono divertita, la squadra è bella unita e carica. E’ un gruppo di ragazzi giovani che hanno voglia di dare il meglio per se stessi e per i tifosi. La città è meravigliosa e incantevole. Giuro che tornerò: sembra di essere sul set di un film. I tifosi sono stati fantastici. Incrocio le dite perché la mia presenza qua, possa portare fortuna alla Robur”.

Roberto Vitiello: “La presentazione è stato l’anticipo di quello che ci aspetta quest’anno. Siamo attesi da un campionato difficile ma ce la metteremo tutta per farci trovare pronti. Lo sciopero? Spero che si arrivi prima di tutto a un accordo per ottenere quello che crediamo sia giusto. Per quanto mi riguarda è la prima volta che mi affaccio in serie A, dopo tanto averla rincorsa. Darò il meglio di me stesso per l’obiettivo salvezza. Spero di poter dare il mio contributo”.

Daniele Mannini: “Partiamo con grande entusiasmo come è giusto che sia, anche se il campionato slitterà. Poi vedremo il 30 maggio come andrà a finire. Preferisco comunque parlare del lavoro che stiamo svolgendo, e non credo che questa situazione possa portare a cali di concentrazione. A livello personale sto bene. So che ho lavorato meno rispetto altre stagioni ma l’ impegno non mancherà. Per me sta per iniziare un’annata importante, alla quale tengo tantissimo. Per me e per il Siena”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line