PAPADOPULO: «Siena indebolito, non vedo come possa opporre resistenza al Genoa»

«Domani i tre punti saranno appannaggio del Genoa».

Giuseppe Papadopulo, intervistato in esclusiva ai microfoni di Pianetagenoa1893.net, non ha mezze misure sul pronostico della gara di domani che vedrà di scena il Siena al Ferraris. Il tecnico conosce bene la squadra toscana, che ha allenato dal 2001 al 2004 portandola in serie A.

Quali differenze trova tra Genoa e Siena?

«Il Siena è una squadra tutta da scoprire, considerato il fatto che ha cambiato di recente l’allenatore. Invece il Genoa sta ottndendo giustamente dei consensi visto l’ottima qualità del suo gioco».

Che tipo di gioco possiede la squadra toscana?

«E’ completamente diversa rispetto a quella di un anno fa. E’ una squadra indebolita e la classifica sta dimostrando che non ha più la forza della passata stagione».

Quali sono i suoi elementi di spicco?

«Mi viene in mente Vergassola. Ma ho difficoltà a trovare altri elementi che in questo momento possano elevarsi come rendimento».

C’è da aspettarsi che domani a Marassi la squadra bianconera si chiuda in difesa per tentare di portare via un punto?

«Il Siena dovrà cominciare molto presto a ottenere risultati perché quando si è ultimi bisogna dare una scossa alla classifica. Il cambio della guida tecnica va in questa direzione».

Cosa le ha impressionato di più del gioco del Genoa?

«E’ sicuramente una delle prime sei squadre più forti del nostro campionato: possiede anche alcune buone individualità. Credo che sarà difficile che domani i rossoblù non riescano a conquistare l’intera posta in palio. Non vedo come il Siena come possa opporre resistenza alla formazione di Gasperini».

Marco Liguori

Fonte: pianetagenoa 1893.net