Paolucci: “Dobbiamo restare con i piedi per terra, ma possiamo fare qualcosa di importante”

Michele Paolucci, numero 9 bianconero, ha parlato al Corriere di Siena. Di seguito le parole dell’attaccante bianconero:

L'arrivo di un attaccante al Siena e il suo trasferimento a Pescara o Novara sono solo voci?
“Il mercato lo fa lo società, spero che la rosa resti questa perchè confermare l'organico attuale sarebbe un bel colpo da parte del Siena. Siamo un grande gruppo, unito, determinato, che ha fatto sacrifici durante l'estate e sa cosa vuole. Abbiamo poi l'attacco più forte della serie B e questo qualcosa di positivo vorrà dire. Per quanto mi riguarda, lo dico con orgoglio, io voglio continuare ad indossare questa maglia, il mio futuro è qui, essere vice capitano mi inorgoglisce. Le voci di mercato che mi riguardano fanno piacere, vuol dire che sto facendo bene con il Siena, ma ripeto, io sono legato alla Robur e voglio contribuire a scrivere una nuova grande pagina di storia".

Tra l'altro lei è uno dei giocatori che in estate ha risposto presente alla società.
È così, con i miei compagni avevamo capito la situazione e credo che abbiamo preso quella decisione perchè siamo legati al Siena e alla città. La situazione estiva ci deve insegnare che non dobbiamo mai abbassare la guardia e che ognuno di noi deve mantenere i propri ruoli, in questo modo potremo fare ancora grandi passi in avanti".

Che bilancio fa della squadra fino ad oggi?
"Sicuramente positivo, sul campo abbiamo fatto 34 punti arrivando a chiudere il girone di andata con tutte le energie spese. Un po' di rammarico c'è, ovvio, perchè abbiamo lasciato per strada diversi punti come nelle ultime due partite, con il Cittadella, il Cesena, se vogliamo anche con il Palermo. Tutto ciò ci deve far riflettere, già in questo inizio di girone di ritorno e nelle prossime partite dovremo dare tutto".

Come lo vede il futuro dei Siena?
"Iniziamo ad intravedere la luce, dobbiamo restare con i piedi per terra, ma possiamo fare qualcosa di importante. Credo che possa essere un futuro tranquillo per affrontare con serenità il finale del campionato, pensando solo al campo e ad ottenere un nuovo risultato storico. Di fronte a noi ci sono molte partite in cui dovremo dare il 100% perchè tutto sarà legato ai risultati, quindi consapevolezza che in ogni partita ci giochiamo il nostro destino, ogni punto guadagnato può cambiarci il futuro".

Giovedì la ripresa, la gara di Coppa Italia sarà una opportunità o vi mette i bastoni fra le ruote?
"Inizieremo un lavoro di richiamo intenso dopo aver ricaricato le pile, la partita di Coppa credo sia una opportunità perchè ci riporta subito al ritmo partita e anche perchè abbiamo intenzione di onorare questa competizione andando avanti".

La sosta di un mese non è troppo lunga?
"Anche in altri Paesi fanno così, quando si concentrano troppe partite è giusto poi uno stop lungo per rifiatare, rimettersi in forma perchè il campionato di serie B è lunghissimo".

E mister Beretta?
"Il mister è sempre stato all'altezza, ha fatto l'interesse della squadra e del club. Dobbiamo andare avanti così".

Le Vacanze di Natale come sono andate?
"Molto bene, sono iniziate con una bellissima cena da amici senesi (Costanza Bianciardi ed il marito Marco Fedi, ex consigliere comunale ndr) che ringrazio tantissimo ancora. E stato un bel periodo, mi sono goduto la famiglia, la vita privata e l'aria natalizia. Ora che abbiamo fatto il pieno di energie ricominciamo, determinati come sempre".

Fonte: Fedelissimo Online