Palermo-Siena 2-0

PALERMO (4-4-2): Tzorvas, Pisano, Silvestre, Migliaccio, Balzaretti; Bertolo (11' st Mantovani), Barreto, Della Rocca, Ilicic (dal 27' st Acquah), Hernandez, Miccoli (dal 1' st Zahavi). All. Mangia
A disp.: Benussi, Mantovani, Munoz, Acquah, Bacinovic, Zahavi, Pinilla
SIENA (4-4-2): Brkic, Vitiello, Rossettini, Terzi, Rossi; Mannini (dall'8' st Gonzalez), Vergassola (dal 21' st D'Agostino), Gazzi, Brienza, Destro, Calaiò (dal 1' st Reginaldo). All. Sannino
A disp.: Pegolo, Pesoli, Contini, D'Agostino, Bolzoni, Reginaldo, Gonzalez
ARBITRO: Romeo di Verona (Alessandroni-Carrer/Calvarese)
AMMONITI: 18' pt Rossettini (S), 36' pt Miccoli (P), 40' pt Balzaretti (P), 10' st Balzaretti (P), 13' st Terzi (S), Rossi (S), 40' st Hernandez (P), 47' st Tzorvas (P), 48' st Vitiello (S)
ESPULSI: 10' st Balzaretti (P)
MARCATORI: 19' pt Migliaccio (P), 49' st rig. Hernandez (P)
ANGOLI: 9-1

La Robur arriva a Palermo con l'intento di dare continuità ai risultati inanellati nelle precedenti due uscite. Mister Sannino mischia ancora gli uomini: in mezzo, a fianco di Gazzi, torna Vergassola, Brienza gioca esterno, a fianco di Calaiò di nuovo Mattia Destro. Mangia preferisce Ilicic a Zahavi, nel tandem offensivo Miccoli ed Hernandez.

Nei primi minuti della partita è il Plermo a spingere sulla sinistra e proprio da lì parte l'azione del primo vero tiro in porta della gara, all'8': Miccoli, però, manda fuori. Al 12' punizione di Brienza, esce Tzorvas e para in due tempi. Mentre al 16' Destro si allunga troppo una palla che poteva essere quella giusta, al 17' il corner di Miccoli taglia tutta l'area, ma non trova nessuno. Il gol rosanero arriva al 19': punizione di Miccoli dalla trequarti, Migliaccio, solo, di testa insacca. Risponde subito il Siena con la punizione di Brienza: nessun problema per Tzorvas. Al 27' troppo lungo per tutti il cross di Balzaretti. Sessanta secondi dopo occasione per i bianconeri: Brienza verticalizza per Destro che non trova la deviazione vincente a pochi passi dal portiere greco. Allo scoccare della mezz'ora ci prova Hernandez: fuori di poco. Poi al 33' sul fondo la punizione di Miccoli. Al 34' Vergassola perde palla, parte il contropiede rosanero, Rossettini è costretto a fermare Miccoli con le cattive. Batte il capitano che si lamenta troppo per la barriera troppo vicina e si becca il giallo. Dopo un'ottima azione sulla destra di Mannini, al 40' dopo un batti e ribatti nell'area di Tzorvas, il Palermo spazza via. Al 42' fuori il diagonale ancora di Muccoli.

Al 4' il nuovo entrato Zahavi ci prova subito, ma gli si oppone Terzi. Nella Robur Reginaldo ha rilevato Calaiò. Al 7' sul fondo la conclusione dalla distanza di Vitiello. Con il Palermo in dieci per l'espulsione di Balzaretti la gara è piuttosto bloccata. Ci pensa allora Gonzalez al 17' a infiammare la sfida. Dalla destra innesca l'azione che porta sui piedi di Destro la palla buona. Il sinistro dell'attaccante prende l'esterno della rete. Al 2' Brkic dice no a Hernandez, poi al 25' si supera ancora sul rosanero: la palla arriva a Zahavi che pressato da Terzi non trova la porta. Al 31' fuori il tiro di D'Agostino dalla distanza. Si gioca in una sola metà campo. Al 42' il destri di Hernandez non sorprende Brkic. Nel recupero Destro ci mette il braccio e l'arbitro ferma l'ultima occasione bianconera al Barbera. Perché dall'altra parte Hernandez cade in area con un dubbio fallo con Vitiello e Romeo concede il penalty (ed espelle Rossettini per somma di ammonizioni). Sul dischetto il rosanero non perdona Brkic, per il 2-0 finale. (Angela Gorellini – foto Getty Image)

Fonte: Fedelissimo on line