Pagliuca: “Squadra in crescita. Abbiamo bisogno di giocare per i tre punti”

Al termine del test contro il Figline, in sala stampa Guido Pagliuca ha analizzato la sfida e il percorso della squadra fino a questo punto, ad una settimana dall’inizio di campionato. Queste le sue dichiarazioni:

Test – “Una partita che ci porta alla prima di campionato, è stato importante farla perché ci ha liberato dai soli allenamenti e ci ha fatto bene. Secondo me abbiamo giocato sotto ritmo, probabilmente perché la squadra avversaria era tutta in una metà campo e perché solo ora abbiamo iniziato ad abbassare i carichi di lavoro. Ho visto buone cose e altre da migliorare”.

Crescita – “La squadra è cresciuta molto nel cercare di giocare sempre la palla, ora dobbiamo inserire l’essenza del calcio, ovvero giocare con l’atteggiamento della squadra che ha fame. Ogni cosa che facciamo prende valore solo se lo facciamo in modo intenso. Cercheremo sempre di giocare, comunque sono abbastanza contento”.

Sostituzioni – “Ho impiegato un po’ prima di fare le sostituzioni perché avevamo bisogno di fare minutaggio. Inoltre abbiamo Buglio squalificato per la prima di campionato, per cui il centrocampo più o meno sarà quello di oggi. La settimana comunque ci dirà la formazione per la partita di lunedì. È normale che la competizione che si sta creando tra questi giocatori mette in difficoltà l’allenatore. E più va in difficoltà con le scelte più è positivo”.

Atteggiamento – “Quando abbiamo dato tutto tireremo le somme e guarderemo il risultato, ma l’impegno non deve mai mancare. Devo essere sincero, fino ad oggi la squadra non ha mai fatto mancare impegno né in allenamento né in partita. Sono contento di poter allenare un gruppo con grandi valori morali”.

Posizioni – “La squadra è stata costruita un certo sistema di gioco. È normale che la mobilità di alcuni giocatori ci potrà permettere di lavorare un po’ più su posizioni definitive. Quelle di Mora e Meli, ad esempio, penso che con il tempo potrebbero mutare”.

Calendario – “Le dobbiamo affrontare tutte. Siamo consapevoli che nelle prime avremo avversari importanti, ma abbiamo ancora una settimana in cui potremo andare nello specifico. Ci fa piacere perché abbiamo bisogno di giocare per i tre punti, sono convinto che questo possa dare ancora più fame alla squadra”.

Bianchi – “È un lavoratore, un ragazzo splendido che sta soffrendo questo infortunio in silenzio. Ancora ne avrà per un po’, il suo rientro non è ancora delineato. I dottori stanno facendo il massimo per averlo il prima possibile”.

Mercato – “In difesa siamo 8/9, abbiamo tutti i ruoli con il doppio giocatore, non sono previste uscite. Il direttore sta cercando di completare la rosa mettendo due alternative in ogni ruolo. Direi che ci siamo quasi”.

Tifosi – “Mi ha fatto piacere che fuori dallo stadio si siano presentati i nostri tifosi. Loro sono la nostra forza, in cambio dobbiamo dare il massimo impegno per la maglia e per riportare la gente allo stadio. Ogni partita andrà giocata col coltello fra i denti, perché la piazza lo merita”. (Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol