Pagliuca: “Le assenze ci hanno fortificato, il gruppo sa come venire fuori nei momenti di disagio”

Conferenza stampa della vigilia per Guido Pagliuca, che questa mattina ha parlato ai giornalisti presenti al campo di Quercegrossa per presentare la sfida di domani contro la Vis Pesaro. Queste le sue dichiarazioni:

San Donato – “Penso che i ragazzi abbiano fatto una cosa eccezionale, soprattutto per come è maturato il risultato. Un giocatore importante si fa male poco prima dell’inizio, la squadra poteva crearsi un alibi invece si è compattata e ha trovato la soluzione al problema. È la dimostrazione di quanto questi ragazzi siano al top, sia come giocatori che come persone”.

Cammino – “A livello oggettivo abbiamo 19 punti con una serie di infortuni di non poco conto su giocatori importanti. Questi punti la squadra se li è meritati tutti e forse qualcosa ci manca, pensando alle prestazioni di Olbia e Rimini. Questo ci dà consapevolezza di quello che valiamo ma anche rabbia. Sono consapevole di avere un gruppo di uomini che ha dimostrato di lottare per la maglia e per i tifosi anche di fronte a vicissitudini non da poco. Sono molto contento di quello che stanno dando alla piazza di Siena e quello che la piazza gli sta dando in cambio”.

Classifica – “Sono contento del fatto che Belloni si è sbloccato, ma lo sono per tutti i ragazzi. Ribadisco, i punti che ci siamo conquistati derivano da un percorso. Siamo più o meno ad un terzo del campionato, abbiamo fatto un’analisi di quello che ci serve per migliorarci ogni giorno e rimanere in una posizione di classifica buona, allo stesso tempo abbiamo cercato di capire cosa invece potrebbe depotenziare”.

Atteggiamento – “Abbiamo avuto una presa netta di coscienza e di come sono maturati questi 19 punti. Sono proprio soddisfatto dell’atteggiamento che hanno. Ad eccezione della partita di Sassari e del secondo tempo di Recanati, che sono stati brutti ma sono anche derivata da un periodo di tante partite ravvicinate in cui hanno giocato sempre gli stessi. Ma abbiamo sempre fatto bene. È fondamentale mantenere concentrazione e attenzione mentale, in questa settimana ci siamo focalizzati su cosa non serve per scivolare in zone di classifica al di sotto del suo valore”.

Rabbia – “Quello che serve alla squadra credo sia stato evidenziato nei 19 punti; la grande compattezza, l’amicizia, i valori morali, il gruppo. Se si pensa ai punti che abbiamo lasciato per strada c’è anche quel pizzico di rabbia che dobbiamo portarci dietro già nella partita di domani, consapevoli che nei momenti di difficoltà abbiamo toccato con mano cosa serve alle squadra per rimanere compatta”.

Infortuni – “Tutte queste assenze ci hanno fortificato. Dalla prossima settimana rientreranno scaglionati quasi tutti, così almeno ci hanno detto i dottori, per cui secondo me ne uscirà un Siena ancora più forte ma soprattutto consapevole di come comportarsi davanti ad un disagio”.

Arras – “Si è allenato due volte, stiamo valutando se portarlo. È tornato a stare con la squadra, ma probabilmente sarà al 100 % dalla prossima settimana. Probabilmente, nel caso in cui non dovessimo essere tanti, lo porterò. Sono convinto che in caso di bisogno ci darà una grande mano”.

Favalli – “Penso anche lui rientri questa settimana, vediamo come sostituirlo andando incontro a quelle che sono le caratteristiche dei giocatori a disposizione. Essendo stata una cosa dell’ultimo momento abbiamo dovuto mettere dei ragazzi fuori ruolo, come Riccardi, che però hanno risposto in maniera incredibile. Penso che dalla partita si sabato sia venuto fuori il gruppo, questa è la cosa più bella”.

Vis Pesaro – “Come in tutte le partite di questo girone ci saranno dei momenti dove riusciremo a proporre le cose che sappiamo fare, altri in cui dovremo essere bravi a tenere il campo e correre di più per cercare di occupare al meglio le zone di campo. Dobbiamo andare addosso all’avversario e riconoscere i momenti della partita. Abbiamo lavorato su questo, i ragazzi sono pronti”.

(Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol