Paganese riammessa in Lega Pro. Martedì il Consiglio Federale per determinare l’organico dei campionati

La Paganese parteciperà alla Lega Pro 2015-16. Come si legge nel il comunicato ufficiale, “il Collegio di Garanzia dello Sport, all'esito della sessione di udienze a Sezioni Unite, ha accolto il ricorso presentato dalla società Paganese Calcio 1926 s.r.l. contro la Federazione Italiana Giuoco Calcio (F.I.G.C.) per l'annullamento del provvedimento emesso dal Consiglio Federale FIGC il 17 luglio 2015, di cui al C.U. n. 31/A, pubblicato il 17 luglio 2015, con il quale è stato respinto il ricorso della società Paganese Calcio 1926 s.r.l. e, per l'effetto, non è stata concessa alla medesima società la Licenza Nazionale 2015/2016, con conseguente non ammissione della stessa al Campionato di Divisione Unica – Lega Pro (stagione sportiva 2015/2016)”.

Il ricorso dei campani è quindi stato accolto e pertanto, ad oggi, le squadre aventi diritto di partecipare alla Lega Pro sono 54. Viene naturale la divisione in 3 gironi da 18, a prescindere (vedi caso calcio scommesse), chi saranno poi le reali squadre impegnate in Lega Pro e chi sarà ripescato in B.  A definire il quadro sarà il Consiglio Federale di martedì 4 agosto: i lavori inizieranno alle 13, presso la sede federale a Roma e l'ordine del giorno prevede, tra l'altro, la vacanza di organico dei campionati professionistici 2015/2016 e i provvedimenti conseguenti (cioè i ripescaggi per Serie B e la Lega Pro); 

Questa potrebbe essere la composizione del girone, B, dove sarà inserita la Robur: Ancona, Ascoli Picchio (oppure Teramo che, qualora fosse retrocesso dalla B, subentrerebbe proprio ai bianconeri), Carrarese, Entella Chiavari (oppure L’Aquila qual’ora i liguri venissero ripescati in virtù del Catania), Lucchese, Maceratese, Pisa, Pistoiese, Pontedera, Prato, Pro Piacenza, Reggiana, Rimini, Santarcangelo, Savona, Robur Siena, Spal, Tuttocuoio.

Fonte: Fedelissimo Online