Padalino la pensa come noi

Dell’incertezza che regna in questo momento, ne fa le spese anche Pasquale Padalino, il tecnico che con non poche avversità è riuscito a portare in salvo la barca bianconera. Padalino è pronto a rimanere sulla panchina del Siena, ma a condizioni precise, quelle esposte in una recente intervista:

“Ci sono delle cose da mettere a posto, bisogna sgombrare il campo da cose che possono essere vere ma anche da tante illazioni. È una responsabilità che la società ha nei confronti dei dipendenti e della piazza, che deve sentire esposti i programmi in maniera chiara e limpida”.

Come non dargli ragione? Parole chiare, una richiesta legittima a garanzia su personale e della piazza.

Il tecnico non chiede niente di particolare, ma solo quella “normalità” che quest’anno è mancata, quelle condizioni che sono le basi di partenza per creare e portare avanti un programma credibile, qualsiasi esso sia. E’ inutile sottolineare che la maggior parte dei tifosi è in linea con il Padalino-pensiero e che gradirebbe la sua conferma, ma fare un pronostico su ciò che accadrà o meglio dovrà accadere a breve, è quanto meno azzardato. Vogliamo pensare che, lontano da Siena, qualcuno stia già parlando del domani e questo potrebbe essere uno dei motivi di questo assordante silenzio in cui è piombata l’ACN Siena. Come sempre…aspettiamo!(NN)

Fonte: FOL