Ottimo Di Bello, solo una piccola sbavatura Rigore giusto fischiato nel finale

Veramente buona la prova del giovane e poco esperto arbitro Di Bello che ha tenuto bene in pugno una partita niente affatto semplice, ha corso in bello stile, sempre molto vicino all'azione, ha applicato alcuni bei vantaggi (uno solo sbagliato), ha fatto vedere un buon carattere, aspetto da bravo ragazzo, concreto senza atteggiamenti da protagonista. Nel primo tempo  il giovane arbitro brindisino ha diretto bene, bella corsa, buono lo spostamento, ha ben interpretato la partita lasciando giocare, fischiando puntualmente i falli più evidenti trascurando quelli di poco conto. Ammoniti due senesi: il primo giallo è stato per un Reginaldo un po' troppo polemico; il secondo è scattato per Del Grosso che, superato da un ispirato Cerci, lo ha sgambettato da dietro. Di Bello ha interpretato quasi sempre in modo esatto. Al 4'è stato ammonito Paci per un fallo da dietro su Bianchi con gomito largo, giallo per Bianchi per un colpo volontario sulla faccia di Paci, non violento ma volontarissimo. Un mancato vantaggio al17’ per il Toro che poteva partire ancora in contropiede (uno dei pochi errori), poi è stato ammonito pure Neto per aver sgambettato Bianchi, quindi al 43' un rigore non semplice da fischiare per fallo di D'Ambrosio su Della Rocca, Di Bello era molto vicino e, dopo un attimo di incertezza ha indicato giustamente il dischetto per nulla condizionato dalle proteste amaranto. (Claudio Agnelli)

Fonte: Corriere di Siena