ORSI: SQUADRA EQUILIBRATA, CORTA CHE RIPARTE

Dopo Beppe Bergomi, dopo Marco Baroni – a Dimaro per seguire la Robur e soprattutto i ‘suoi’ vicecampioni d’Italia -, anche Nando Orsi – ex portiere bianconero nella stagione 1979/80, tanti anni alla Lazio, da giocatore e preparatore, ex vice Mancini alla Lazio e all’Inter, ex allenatore del Livorno – ha trascorso qualche giorno in Trentino per tenere d’occhio il collega Marco Giampaolo. “Sono qua per aggiornarmi – ci dice -, per raccogliere qualche idea nuova: Giampaolo è un tecnico molto preparato… Trovo giusto girare un po’ per rendermi conto di come lavorano gli altri allenatori”. Presente agli allenamenti e all’amichevole di ieri, Orsi si è fatto già una prima idea della nuova Robur. “Per quanto lo permetta il poco che ho visto – spiega -, il Siena mi è apparsa una squadra abbastanza equilibrata, corta, che riparte. Come la vuole il mister: l’anno scorso si è salvata proprio basandosi su queste cartteristiche, giocando un buon calcio”. Tra i giovani bianconeri, ecco chi lo ha colpito. “Ho seguito le finali della Primavera – afferma Orsi -, i ragazzi hanno fatto benissimo e hanno ‘rischiato’ di vincere. Larrondo, Giannetti e Capogrosso hanno meritato la prima squadra: da quello che ho visto, si stanno impegnando tanto e hanno tutte le possibilità per far bene. E’ giusto che il Siena punti su di loro e che li metta nella condizione di respirare l’aria del calcio di serie A”. “Queste le premesse – prosegue il tecnico -, penso e spero che il Siena possa ripetere il campionato passato. Per quanto mi riguarda spero di tornare presto ad allenare. Vediamo quel che il calcio ci propone”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line